Rihanna è diventata mamma: fiocco azzurro per la cantante e A$AP Rocky

Rihanna e A$AP Rocky genitori: è nato il primo figlio della coppia ed è un maschietto. Ecco le ultime notizie

Fiocco azzurro per Rihanna. La cantante è diventata mamma di un maschietto. La notizia è emersa nelle scorse ore . Riri, 34 anni, e il fidanzato A$AP Rocky hanno dato il benvenuto al loro primo figlio.

La conferma è arrivata da People che aggiunge anche l’aggiornamento da parte di una fonte vicina alla coppia. Ha raccontato che la coppia è a casa a Los Angeles con il bambino.

“Rihanna sta bene. Sono molto entusiasti di essere genitori. Rihanna è già una mamma meravigliosa”

Ancora non è stato rivelato il nome del piccolo e su Instagram non è ancora stato condiviso alcuno scatto o notizia del lieto evento.

La gravidanza di Rihanna era stata resa nota a fine gennaio quando alcuni scatti immortalarono la cantante, insieme al compagno.

La notizia della relazione tra Rihanna e A$AP Rocky è stata resa nota a novembre 2020. Erano sempre più insistenti i rumors secondo i quali i due si stessero iniziando a frequentare dopo anni di amicizia. La coppia aveva acceso voci d’amore da quando Rihanna si era separata dal suo fidanzato da tre anni, il miliardario Hassan Jameel, nel gennaio 2020. Quel luglio, ha presentato A$AP Rocky nella sua campagna Fenty Skin e i due hanno iniziato a rilasciare diverse interviste insieme per promuovere la loro collaborazione. Ai tempi dichiarò che, nei prossimi 10 anni, si immaginava madre di “tre o quattro” figli, indipendentemente dal fatto che avesse un partner o meno.

“Sento che la società mi fa venire voglia di pensare, ‘Oh, hai sbagliato…’ Ti sminuiscono come madre se non c’è un papà nella vita dei tuoi figli. Ma l’unica cosa che conta è la felicità; questa è l’unica relazione sana tra un genitore e un figlio. Questa è l’unica cosa che può davvero crescere un bambino, è l’amore”.

Poi l’inizio della relazione sentimentale, la gravidanza per Rihanna e le fake news su un possibile tradimento di A$AP Rocky, poi smentite da chi le aveva messe in giro per primo.