Guardare giù, Noemi: ascolta il nuovo singolo (testo, audio e significato)

Noemi, Guardare giù: testo e significato della canzone. Di cosa parla il nuovo singolo, ascolta il brano su Soundsblog.it

Nuovo singolo in uscita il 12 novembre 2021 per Noemi, dal titolo “Guardare giù“.

Dopo il boom ottenuto in estate con il brano in duetto con Carl Brave, Makumba, la cantante torna ad un sound più intimista e riflessivo. La canzone viene descritta come un altro tassello introspettivo che si adatta perfettamente al cammino di “Metamorfosi“, il suo ultimo disco rilasciato dopo la partecipazione a Sanremo 2021 con “Glicine”.

Noemi, Guardare giù, autori

Il pezzo “Guardare giù” vede la firma di Alessandro La Cava, autore giovanissimo e già multiplatino che ne ha anche curato la produzione insieme a Francesco “Katoo” Catitti.

Guardare giù, di cosa parla, significato canzone

La canzone racconta di una donna alle prese con le incertezze della relazione che sta vivendo. Ma è una donna consapevole che guarda in faccia i problemi, abbastanza lucida e sicura di sé per sapere cosa sta rischiando e guardare giù, “con le gambe a penzoloni” seduta sul filo su cui è sospesa.

Ecco, qualche anticipazione ulteriore su quello che dobbiamo aspettarci da “Guardare giù”:

In “Guardare giù” la voce di Noemi è protagonista assoluta e procede sicura tra saliscendi di grande intensità che donano ancora più forza all’interpretazione. Gli archi della Gaga Symphony Orchestra, ensamble veneto di giovani professionisti tutti under 35, arricchiscono e valorizzano le atmosfere di tutto il brano.

Guardare giù, ascolta la canzone

Noemi, Guardare giù, testo canzone

Forse non ho mai capito se la tua è paura solo di rischiare
Se mangiare lacrime col pane ti fa stare male e non lo vuoi più
non lo vuoi più

Camminare per le strade coi lampioni accesi sopra al cuore, Respirare polvere e catrame, farsi male, non parlare più

Forse un po’ sui tuoi ‘Boh’ ci penserò
non finirò l’ossigeno perché
non sai che

Sono anche capace di restare con le gambe a penzoloni e di guardare giù
Anche se poi soffro di vertigini per te e guarda non mi importa, importa, importa
Di stare su una corda ferma e di guardare giù

Sarei anche capace di mandare indietro il tempo e riprovare a riaggiustare tutti quanti gli ingranaggi arrugginiti che son rotti da un po’, rotti da un po’
Camminerò duemila metri sopra al mare in bilico su questa corda irregolare
Ed ho paura di cadere e farmi male ma…

Non sai che
Sono anche capace di restare con le gambe a penzoloni e di guardare giù
Anche se poi soffro di vertigini per te guarda non mi importa, importa, importa
Di stare su una corda ferma e di guardare giù

Ottimo, passano cambiano le stagioni nell’Antartico se poi ci sfioriamo per un attimo

E mi troverò duemila metri sopra questo mare in bilico su questa corda irregolare
ed ho paura di cadere e farmi male ma…

Non sai che
Sono anche capace di restare con le gambe a penzoloni e di guardare giù
Anche se poi soffro di vertigini per te
E guarda non mi importa, importa, importa
Di stare su una corda ferma e di guardare giù

L’annuncio del nuovo singolo su Instagram

Queste, a seguire, invece, le parole condivise da Noemi su social nell’annunciare il rilascio del nuovo pezzo:

Finalmente posso dirlo, venerdì 12 novembre esce “Guardare Giù”.
Una canzone a cui sono molto legata e che non vedo l’ora possiate ascoltare.
Una canzone che parla di consapevolezza e coraggio.
Una canzone che trovo universale e che spero possa esservi d’ispirazione per guardare giù quando siete in bilico così da affrontare le vostre paure.

La canzone si aggiungerà all’album Metamorfosi, qui sotto la tracklist del disco, uscito il 5 marzo 2021.

Metamorfosi
Ora
Si illumina
Glicine
L’amore è pratica
Limite
Senza lacrime
Tu non devi
Solo meraviglie
Big Babol
Musa

Ultime notizie su Noemi

Noemi, il cui vero nome è Veronica Scopellitti, è una cantautrice romana classe '82.

Tutto su Noemi →