Britney Spears, parla l’avvocatessa del padre: “Jamie ha salvato la vita di sua figlia” (video)

Britney Spears, il sostegno di #FreeBritney e il documentario “Framing Britney”: ora parla l’avvocatessa del padre Jamie

Il clamore del movimento #FreeBritney accompagnato dall’uscita del documentario “Framing Britney“, ha provocato un’attenzione mediatica molto forte e coesa intorno alla popstar. Secondo quanto emerso negli ultimi tempi, Britney non vuole più che il padre tuteli (e controlli?) la sua vita lavorativa e personale, minacciando di non esibirsi e lavorare più fino a quando questa situazione non verrà definitivamente modificata. Se l’opinione pubblica è molto attenta a quando sta accadendo e diverse celebrità hanno preso posizione di solidarietà nei confronti di Britney, nelle scorse ore è stata l’avvocatessa del padre a prendere parole e difendere il suo cliente:

Capisco che ogni storia deve avere un cattivo, ma le persone hanno davvero sbagliato in questo caso. Questa è la storia di un padre ferocemente amorevole, devoto e leale che ha salvato sua figlia da una situazione pericolosa per la sua vita. Le persone la stavano danneggiando e la stavano sfruttando. Jamie ha salvato la vita di Britney

Ecco le dichiarazioni di Vivian Lee Thoreen, apparsa a Good Morning America.

Il padre di Britney ha dato vita ad una tutela – utilizzata in circostanze estreme per le persone che non sono in grado di prendersi cura di se stesse – nel 2003 dopo diversi ricoveri involontari e dopo aver perso la custodia e la visita dei suoi figli di allora. Attualmente è co-conservatore della sua tenuta, insieme a una società finanziaria, e c’è una tutela separata sulla persona di Britney sotto la supervisione di Jodi Montgomery. Dall’anno scorso, Britney, attraverso il suo avvocato nominato dal tribunale, ha cercato di rimuovere suo padre dal suo ruolo, sostenendo che non si parlano dall’estate scorsa e hanno una relazione complicata e interrotta.

Secondo Thoreen, invece, i beni di Britney erano “mal gestiti” e quando Jamie è intervenuto nel 2008 ha trasformato la sua fortuna da $ 2,8 milioni a quasi $ 60 milioni.

“Ha collaborato con lei. Quando era pronta per esibirsi, si è esibita. Quando vuole registrare un album, può registrare un album. E quando vuole vivere la sua vita come vuole, come una persona normale, lui ha collaborato con lei affinché accadesse”

Aggiunge, inoltre, di non comprendere il motivo delle dichiarazioni e delle richieste effettuate dalla popstar:

Per tutto il 2020, Britney e suo padre hanno avuto molte conversazioni. In effetti, all’inizio della pandemia, hanno trascorso due settimane con altri membri della famiglia, accovacciati in Louisiana. Britney e Jamie hanno fatto lunghi viaggi in auto. Insieme. Giocavano e lavoravano nell’orto di famiglia. E ogni sera Jamie cucinava cibo del sud che la famiglia mangiava e assaporava insieme. In quel periodo, Britney non ha mai espresso quelle parole a suo padre. Non gli ha mai chiesto di farsi da parte. Jamie ama sua figlia. Come ogni altra famiglia, i problemi sorgono di tanto in tanto. Ma questo non toglie in alcun modo l’amore e il sostegno che hanno l’uno per l’altro. Britney sa che suo padre la ama e lei può chiamarlo in qualsiasi momento, tutela o meno”