#FreeBritney, petizione per “liberare” Britney Spears: la cantante è sotto controllo nel suo quotidiano?

#FreeBritney, petizione online per Britney Spears: ecco cosa sta succedendo

#FreeBritney è uno degli hashtag di tendenza degli ultimi giorni, utilizzato da migliaia e miglia di persone che, sul web, chiedono attenzione e libertà nei confronti di Britney Spears. Ma cosa sta succedendo? Andiamo con ordine.

L’hashtag è stato coniato per la prima volta nel 2019 dopo che la Spears è stata ricoverata in una struttura di salute mentale per essersi rifiutata di assumere farmaci prescritti dal suo medico. Recentemente, gli hashtag #SaveBritney e #FreeBritney hanno di nuovo iniziato ad essere di tendenza sui social media dopo che molti fan hanno iniziato a credere che la popstar stesse inviando loro messaggi segreti per salvarla e farla uscire dal suo “conservatory”. Il termine è utilizzato in America come concetto legale di tutela: un individuo è nominato un tutore o un conservatore dalla corte per aiutare qualcun altro nelle loro faccende quotidiane. Tale accordo è fatto per individui mentalmente o fisicamente incapaci o per anziani o persone che soffrono di problemi di salute mentale estremi, come la schizofrenia o la demenza. Il conservatore/curatore prende tutte le decisioni della loro vita.

Nel caso di Britney, la sua tenuta, i suoi beni finanziari, i visitatori e le trattative sulla carriera sono gestiti da suo padre, Jamie Spears e un avvocato. Dopo la fine del suo matrimonio con Kevin Federline nel 2007, la cantante ha subito un crollo pubblico e si è persino rasata la testa. Da allora è iniziata la sua gestione attraverso suo padre e un avvocato. Nel 2008, la cantante è stata ricoverata in un reparto psichiatrico due volte e suo padre ha presentato una petizione alla Corte Superiore della Contea di Los Angeles per un “conservatorio temporaneo” di emergenza. L’accordo è stato successivamente reso permanente.

Ma i fan non ci stanno e sottolineano l’apparente incoerenza di tutto questo.

Britney Spears incapace di prendere decisioni ma libera di continuare la sua carriera ed esibirsi?

E’ questo il punto chiave incompreso e messo sotto discussione dai fan della cantante. Loro sostengono che se Britney fosse mentalmente indisposta, non avrebbe avuto una carriera fiorente e pubblicato 4 album. Ha guadagnato oltre 138 milioni di dollari dal momento in cui è stata messa sotto tutela. I fan credono che questo sia solo un mezzo per sfruttare lei e la sua ricchezza che, secondo i documenti del tribunale del 2018, ammonta ad almeno 59 milioni di dollari.

L’account Diet Prada ha preso parola nelle ultime ore, seguito da molti altri personaggi pubblici. Si è sottolineato perché era importante che Britney Spears si liberasse da questo controllo. “Questo è straziante. Scorri fino alla diapositiva 5 per i dettagli loschi sulla conservazione di Britney, che di solito è riservata alle persone che sono inabili. So che l’istinto di alcune persone potrebbe essere quello di non prenderlo sul serio o ridere perché il mondo fa battute su di lei, ma questa è una donna a cui è negato l’accesso ai propri figli, alle finanze e a qualsiasi controllo sulla propria vita. La legge è corrotta, così come gli uomini di mezza età che stanno rovinando una donna prospera e di successo vita. Britney terrà un’udienza in tribunale il 22 luglio. Consulta le nostre storie per un rapido sguardo su oggetti utilizzabili che puoi fare per aiutare #FreeBritney. ”

Britney Spears, ecco quello che NON può fare

Ecco quello che Britney non potrebbe fare, oggi, proprio per queste regole:

– Guidare una macchina
– Sposarsi
– Avere figli
– Spendere i suoi soldi
– Vedere come vengono spesi i suoi soldi
– Ha il 30% del controllo sui suoi due figli
– Controllo sulla sua carriera
– Lasciare casa sua
– Assumere un avvocato
– Rilasciare interviste senza il controllo finale da parte del padre
– Usare il cellulare liberamente
– Usare i social media liberamente
– Contattare qualcuno senza controllo
– Fare shopping
– Uscire per una passeggiata da sola
– Andare da Starbucks

Via | WioNews