Stupenda: il singolo d’esordio di D’Art (Testo e Audio)

Stupenda è il singolo d’esordio di D’Art, nome d’arte di Samuele Riefoli, il figlio di Raf, che, nel 2019, collaborò con il padre.

Dal 24 settembre 2021, è disponibile il singolo di debutto di D’Art, nome d’arte di Samuele Riefoli, il figlio di Raf, dal titolo Stupenda.

Per questo suo primo singolo, il rapper e cantautore romano di 21 anni si è affidato ai 2nd Roof, il duo di produttori milanesi che hanno collaborato praticamente con tutti gli artisti più conosciuti della scena urban italiana, da Salmo a Marracash, da Guè Pequeno a Emis Killa e tantissimi altri.

Prima di Stupenda, fu proprio Raf ad accompagnare D’Art in quello che fu il suo battesimo discografico, il singolo Samurai, pubblicato nel 2019.

Caratterizzato da sonorità anni ’80, molto in voga in questo periodo, in Stupenda, D’Art descrive l’amore per una persona nel quale l’aspetto esteriore non coincide con la sua vera natura.

Di seguito, trovate il testo di Stupenda. Cliccando qui, potete ascoltare il singolo.

Stupenda: il testo

Mentre giravo alla rotonda il tuo capello biondo
Mi svolazzava addosso, il tuo profumo addosso
Chiedi ancora chiarimenti ma mi è chiaro in mente
Che mi tormenti
Perché dentro sei orrenda ma fuori stupenda.

Sei stupenda
Sei stupenda
Dentro sei orrenda ma fuori stupenda
Sei stupenda
Stupenda.

Dentro al frigobar ci trovi un thè
Ma sei in hotel e ti aspettavi di trovare me
A festeggiare un altro anno
Sbocciare il Moet
Pronti a passare un altro anno
A dirci mille bugie
A fare mille caz*ate
Ma ci amiamo tanto
Crediamo ancora che ci amiamo tanto
È pura ingenuità
Che ci mantiene qua
A fare bla bla bla
A fare bla bla bla
Mentre giravo alla rotonda il tuo capello biondo
Mi svolazzava addosso, il tuo profumo addosso
Chiedi ancora chiarimenti ma mi è chiaro in mente
Che mi tormenti
Perché dentro sei orrenda ma fuori stupenda.

Sei stupenda
Sei stupenda
Dentro sei orrenda ma fuori stupenda
Sei stupenda
Stupenda.

Ma non lo so che cosa resta di noi
Che cosa è stato di noi
Manca l’estate è stato bello stare insieme ma poi
È tutto finito come una giostra che si spegne la notte fa buio
Magari ci ritroveremo in un giorno di luglio
Quando il caldo punge forte sulla pelle
E mi ricorda un po’ le spine di una rosa
Fai una mossa come a scacchi
Mentre scappi dai problemi
Sei la mia regina
Hai fatto scacco matto baby
Mentre giravo alla rotonda il tuo capello biondo
Mi svolazzava addosso, il tuo profumo addosso
Chiedi ancora chiarimenti ma mi è chiaro in mente
Che mi tormenti
Perché dentro sei orrenda ma fuori stupenda.

Sei stupenda
Sei stupenda
Dentro sei orrenda ma fuori stupenda
Sei stupenda
Sei stupenda
Dentro sei orrenda ma fuori stupenda
Sei stupenda
Sei stupenda
Dentro sei orrenda ma fuori stupenda
Stupenda.