Andare Oltre: il nuovo singolo di Niccolò Fabi (Testo e Video)

Andare Oltre è il titolo del nuovo singolo di Niccolò Fabi che esce un mese prima del concerto-evento all’Arena di Verona.

Andare Oltre è il nuovo singolo di Niccolò Fabi, disponibile, sulle piattaforme streaming e in rotazione radiofonica, dal 2 settembre 2022.

Il nuovo singolo è uscito esattamente un mese prima del concerto-evento che il cantautore romano terrà all’Arena di Verona per festeggiare i suoi 25 anni di carriera.

Andare Oltre segna il ritorno in studio di Niccolò Fabi, a distanza di tre anni dalla pubblicazione di Tradizione e Tradimento, il suo ultimo album di inediti. Il cantautore presenterà la canzone per la prima volta dal vivo, ovviamente, il prossimo 2 ottobre all’Arena di Verona. Niccolò Fabi, in quest’occasione, condividerà il palco con l’Orchestra Notturna Clandestina, diretta da Enrico Melozzi, che ha collaborato anche al nuovo singolo.

La copertina del singolo, infine, è un’illustrazione di Shirin Amini.

Niccolò Fabi – Andare Oltre: significato canzone

Il significato del testo della canzone è stato anticipato in parte dall’annuncio ufficiale condiviso da Niccolò Fabi tramite i suoi canali ufficiali social:

Chi segue questa pagina sarà sorpreso nell’apprendere che non si tratta dell’usuale brioso e disimpegnato ballabile, ma di un bel mattoncino sentimentale di un certo peso. Confidiamo però che, a chi si dovesse trovare in un periodo di ristrutturazione, tale materiale possa risultare utile finanche gradevole.

Niccolò Fabi – Andare Oltre: ascolta la canzone

Clicca qui per ascoltare il singolo e per vedere il video ufficiale.

Niccolò Fabi – Andare Oltre: testo

E poi ricominciare da capo ad uscire la sera
A comprarsi i vestiti
Ai rituali dei corteggiamenti
Agli inviti a cena nei ristoranti
Alla paura di restare a casa
A volere piacere
A mascherare il dolore
E poi aprirsi di notte in un letto
Entrare in un corpo diverso
Un sonno leggero con un estraneo al tuo fianco
E quel pensiero dopo il risveglio
Che ti accompagna mentre scendi le scale
Sarà una stella cadente o una storia per sempre?

Tu mi perdonerai mai?
Sì che mi perdonerai
Tu mi perdonerai mai?
Sì che mi perdonerai.

E poi raccontarsi di nuovo le vacanze di infanzia
Gli amori passati, i film preferiti e i traumi subiti
Ma la vita è ormai lunga come le sue complicazioni
Le strutture mentali, i doveri e le cicatrici
Permettere a un altro di occupare il nostro spazio
E di guardarlo da dentro
Dentro i confronti e le sostituzioni
Un altro che vive con i nostri fantasmi
E che ci spinge verso il futuro
Sfida il nostro equilibrio e ci toglie il respiro.

Tu mi perdonerai mai?
Sì che mi perdonerai
E io mi perdonerò mai?
Sì che mi perdonerò.

E intanto sono già al di là del ponte
La mia condanna, lo sai, è andare oltre
Andare oltre
Andare oltre
Andare oltre
Andare oltre.