Modest Mouse, Jeremiah Green è morto

Modest Mouse, addio al batterista della band: Jeremiah Green è scomparso a soli 45 anni, dopo una breve malattia rivelata nei giorni scorsi

Jeremiah Green, il batterista dei Modest Mouse, è morto a 45 anni. La notizia è arrivata in queste ore, a distanza di pochi giorni dall’annuncio della malattia che aveva colpito il musicista. Green è morto il 31 dicembre 2022 dopo una breve battaglia contro il cancro.

In una dichiarazione pubblicata su Instagram, i Modest Mouse hanno rivelato:

“Non conosco un modo per facilitare questo: oggi abbiamo perso il nostro caro amico Jeremiah. Si è sdraiato per riposare ed è semplicemente scivolato via. Vorrei dire un mucchio di belle parole in questo momento, ma non è il momento. Queste verranno dopo, e da molte persone. Per favore, apprezzate tutto l’amore che date, ottenete, avete dato e avrete. Jeremiah era amore. Ti vogliamo bene”

La notizia della morte di Jeremiah Green arriva pochi giorni dopo che il frontman Isaac Brock aveva confermato che al suo compagno di band era stata diagnosticata la malattia e aveva affermato che il suo trattamento sembrava fare una “differenza positiva”:

“Alcuni di voi potrebbero averlo già saputo, ma ho pensato che sarebbe stato bello sentire le notizie direttamente dal nostro campo. A Jeremiah è stato diagnosticato un cancro poco tempo fa, ed è attualmente in cura. Sembra che stia andando bene e facendo una differenza positiva. Jeremiah, come me, crede nel potere dell’energia positiva, quindi se voi foste così gentili da inviare “buone vibrazioni” (per citare Jeremiah) nella direzione di Jeremiah e la sua famiglia, sarebbe fantastico. Grazie e amore, Isaac Brock”.

Jeremiah Green aveva 45 anni e il fratello Adam, aveva recentemente condiviso un aggiornamento sulle sue condizioni con Fox News Digital:

“Sta andando alla grande considerando le circostanze. Ha suonato molti show con il cancro, ma il dottore gli ha dato il via libera per suonare fino all’ultima data della West Coast. Il suo obiettivo è tornare in tour questa primavera in Sud America. Ha ancora da fare circa 4 settimane di chemio e radiazioni”

Poi, improvvisamente, la notizia della morte del musicista.