Måneskin, un altro record: due nomination agli MTV Video Music Awards 2022

Grazie ai Måneskin, per la prima volta, una band italiana è in lotta per aggiudicarsi un “Moonman”. Ma ci sono dei piccoli precedenti…

I Måneskin mettono a segno un altro record, l’ennesimo da quando hanno vinto l’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest, dando il via al loro successo internazionale.

La band romana, infatti, ha ottenuto ben due nomination per la prossima edizione degli MTV Video Music Awards che si terranno il 28 agosto 2022, al Prudential Center di Newark, in New Jersey.

I Måneskin hanno ottenuto una candidatura nella categoria Best New Artist mentre, invece, il video di I Wanna Be Your Slave ha ricevuto una nomination nella categoria Best Alternative.

Per vincere nella categoria Best New Artist, i Måneskin dovranno avere la meglio su Baby Keem, Dove Cameron, Gayle, Latto e i Seventeen.

Gli altri video nominati nella categoria Best Alternative, invece, sono Love It When You Hate Me di Avril Lavigne e Blackbear, Enemy degli Imagine Dragons e JID, Emo Girl di Machine Gun Kelly e Willow, Viva Las Vengeance dei Panic! at the Disco, Saturday dei Twenty One Pilots e Grow di Willow, Avril Lavigne e Travis Barker.

Come scritto in apertura, queste due candidature rappresentano un record perché nelle 38 edizioni precedenti degli MTV VMAs, mai nessun artista italiano (band incluse) era riuscito a conquistare una nomination nelle categorie principali.

L’impresa era parzialmente riuscita solamente nel 1996, nelle varie categorie locali che componevano il premio International Viewer’s Choice Awards, assegnato dal 1989 al 2003.

L’International Viewer’s Choice Awards consisteva in una serie di premi che venivano assegnati dai telespettatori dei canali di MTV in tutto il mondo (Asia, Australia, Brasile, Canada, Cina, Europa, India, Giappone, Corea del Sud, America Latina, Russia e Sud-Est Asiatico).

Nel 1996, nella sottocategoria MTV Europe, fu Jovanotti ad ottenere una nomination con il video de L’Ombelico del Mondo. A vincere il premio fu George Michael con Fastlove. Gli altri video nominati furono It’s Oh So Quiet di Björk, Sie Ist Weg dei Die Fantastischen Vier e Disco 2000 dei Pulp.

Sempre nell’edizione 1996, nella sottocategoria MTV Latin America, anche Eros Ramazzotti riuscì ad ottenere una nomination con la versione spagnola di Più bella cosa (La cosa más bella). A vincere il premio furono i Soda Stereo con Ella Usó Mi Cabeza Como un Revólver. Gli altri video nominati furono Mal Bicho dei Los Fabulosos Cadillacs, Abarajame di Illya Kuryaki and the Valderramas e Don Palabras di Maldita Vecindad y los Hijos del 5to.

Piccoli precedenti, non paragonabili, ovviamente, all’impresa dei Måneskin.

Ultime notizie su Maneskin

I Maneskin sono un gruppo romano nato nel 2015 a Roma, composto da Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi e Ethan Torchio, esploso grazie alla partecipazione all'edizione 2017 di X Factor.

Tutto su Maneskin →