“Donald Trump non sa che sta incitando a una rivolta”: Lana Del Rey si spiega dopo le polemiche

Lana Del Rey travolta dalle polemiche per le dichiarazioni rilasciate in un’intervista radio su Donald Trump e l’attacco a Capitol Hill

Donald Trump e l’assalto a Capitol Hill da parte dei suoi sostenitori, continuano ad essere argomenti caldi in terra americana e non solo. A pochi giorni dall‘insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca previsto per martedì 20 gennaio, a finire nell’occhio del ciclone è stata Lana Del Rey. La cantante ha rilasciato da poco il suo nuovo singolo, Chemtrails Over the Country Club, titolo anche dell’omonimo disco di inediti, e ha recentemente partecipato ad un podcast per Future Sounds di BBC Radio 1. In quell’occasione, oltre a parlare dell’album e del suo atteso comeback, ha suscitato polemiche una sua affermazione in merito all’ex Presidente degli Stati Uniti:

“Non sa che sta incitando a una rivolta. Penso questo”

Di diversa opinione la conduttrice Annie Mac che ha ribattuto: “Pensavo fosse molto, molto ovvio che sapesse cosa stava facendo per tutto il tempo”.

La sua dichiarazione è stata riportata e ha provocato polemiche e critiche, al punto da portare la cantante a intervenire via social per spiegare meglio il suo pensiero:

“Trump è così gravemente compromesso che potrebbe non sapere cosa stava facendo a causa della sua significativa mancanza di empatia. il problema più ampio è la questione della sociopatia e del narcisismo in America. Quando qualcuno è così profondamente carente di empatia, potrebbe non sapere di essere il cattivo. Non fate polemiche sul fatto che non credo che volesse incitare una rivolta. Non è questo il punto, è quello che stavo dicendo”

Tali “manie di grandezza”, ha suggerito Del Rey, hanno alimentato un aumento della violenza domestica durante la pandemia di coronavirus. Gli studi hanno dimostrato che dall’inizio della pandemia, ci sono stati aumenti delle chiamate di emergenza relative alla violenza domestica rispetto alla primavera del 2019.

Nel video e nel suo ultimo tweet, Del Rey ha anche insinuato che l’atteggiamento fosse sessista che i media travisassero le sue parole.

“Capisco – ho qualcosa da dire e non mi limito a presentarmi, ridacchiando e parlando dei miei capelli e del mio trucco. Una donna non riesce ancora ad arrabbiarsi, giusto? Anche quando una mentalità da mafia cerca di * incitarla”

Durante la discussa intervista alla BBC, la Del Rey aveva detto che “la follia di Trump, per quanto grave fosse, doveva davvero accadere”.

“Avevamo davvero bisogno di un riflesso del problema più grande del nostro mondo, che non è il cambiamento climatico, è il problema della sociopatia e del narcisismo. Soprattutto in America. Ucciderà il mondo. Non è il capitalismo, quello è il narcisismo”.

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Lana Del Rey

Tutto su Lana Del Rey →