Fantasmi, Junior Cally: il nuovo singolo da venerdì 30 dicembre 2022

Junior Cally, Fantasmi: testo e significato della canzone, ascolta il brano tratto dall’album “Deviazioni”, ecco di cosa parla

Fantasmi è il titolo del nuovo singolo di Junior Cally, in radio da venerdì 30 dicembre 2022, e contenuto nel suo ultimo album di inediti “Deviazioni”, uscito lo scorso 2 dicembre (dopo la cancellazione del previsto Un passo prima). A seguire potete ascoltare il brano, leggere testo e significato.

Fantasmi, Ascolta la canzone e leggi il significato

In “Fantasmi”, che vede la produzione dei Room9, Junior Cally canta il tormento per un amore finito e che ha segnato profondamente la vita dell’artista: “E da quando sei andata via / Sono un fantasma / Vivo di notte dormo di giorno ”

“L’amore è qualcosa che accomuna tutti, nel bene e nel male. Nella mia vita ho avuto parecchie relazioni, ma quella di cui parlo in questo brano è una di elle che mi ha segnato di più. Parlarne almeno una volta in ogni disco mi libera la mente, anche se non basterebbe un intero album per spiegare il tormento che questa storia ha significato per me”, ha affermato Junior Cally sulla genesi del brano,

Potete ascoltare “Fantasmi” qui sotto, in streaming, e anche cliccando qui.

Junior Cally, Fantasmi, Testo canzone

Ma che male avrò mai fatto? (Ma che male avrò mai fatto?)
Tu ancora mi togli il sonno (Tu ancora mi togli il sonno)

Ma che male avrò mai fatto? Tu ancora mi togli il sonno
Hai stravolto tutto quanto e da quando sei andata via
Sono un fantasma: vivo di notte dormo di giorno
E intanto io non riesco più a sentire il battito
Al posto del cuore ho soltanto schegge d’amianto
Tu dammi solo un minuto come la nostra canzone
Un soffio di fiato, ti prego, dammi ancora un attimo
Conservo ancora le foto di noi due nel letto
Riempiono ancora quel vuoto, tu non offenderti
Poi mettiti comoda, quando ti sfiori, pensami
Però reggiti forte perché sto venendo a perderti

Sei il motivo per cui piango la notte
Due strade diverse, rimango a metà
Non amerai più nessun altro così forte
Ciò che ci separa è solo la realtà
Tu eri ciò che rendeva i giorni completi
Costretti a non vederci, siamo maledetti
Chissà se mi cerchi negli occhi degli altri
Per sempre divisi, noi siamo fantasmi

La tua mano sopra la mia schiena
Una carezza leggera ma che mi spezza
Ricordi che giravi nuda per casa
Fumando spensierata, eri l’eterna giovinezza
Ora che sei con lui mi chiedo se se felice davvero
Chissà se poi lo guardi, sì, come guardavi me
Non me lo spiego, ma a volte mi guardo indietro
Il tuo pensiero mi fa male come se piovesse grandine
Quando ti spogliavi, rendevi bella pure la casa vecchia sul mare
Entrambi fuori dai binari, ma cosa ci siamo fatti?
Senza anello ma sposati
Resteremo insieme finché invidia non ci separi

Sei il motivo per cui piango la notte
Due strade diverse, rimango a metà
Non amerai più nessun altro così forte
Ciò che ci separa è solo la realtà
Tu eri ciò che rendeva i giorni completi
Costretti a non vederci, siamo maledetti
Chissà se mi cerchi negli occhi degli altri
Per sempre divisi, noi siamo fantasmi

(Sei il motivo per cui piango la notte)
(Due strade diverse, rimango a metà)
(Non amerai più nessun altro così forte)
(Ciò che ci separa è solo la realtà)
(Tu eri ciò che rendeva i giorni completi)
(Costretti a non vederci, siamo maledetti)
(Chissà se mi cerchi negli occhi degli altri)

Sei il motivo per cui piango la notte
Due strade diverse, rimango a metà
Non amerai più nessun altro così forte
Ciò che ci separa è solo la realtà (Solo la realtà)
Chissà se mi cerchi negli occhi degli altri
Per sempre divisi, noi siamo fantasmi (Fantasmi)