Ed Sheeran ha pensato di ritirarsi dalla musica: ecco perché

Ed Sheeran ha raccontato, in una recente intervista, di aver pensato di chiudere con la musica e di non suonare e cantare più…

Ed Sheeran, tornato da poco con il nuovo singolo” Bad Habits“, ha ammesso di aver pensato di ritirarsi dalla musica. Sembra quasi incredibile, visto il successo smisurato ottenuto in tutto il mondo, eppure il cantante inglese si è trovato a pensare a ridimensionare la sua vita e cambiare le priorità. Lo ha raccontato lui stesso in una recente intervista a SiriusXM:

“Avevo finito il tour ÷ e ÷ ha venduto decisamente più di 22 milioni di copie, ovvero più copie di quante ne abbia mai vendute con un album. Il tour è stato pesantemente pubblicizzato, è stato il tour più grande di tutti i tempi ed è stato sold out in qualcosa come 19 secondi. Ricordo di essere a Ipswich, di essere sceso dal palco e di pensare qualcosa tipo “Ho 28 anni, non so cosa fare ora – ho inseguito e inseguito e inseguito e inseguito e ottenuto questa cosa. E poi nel mio anno libero, stavo cercando chi ero perché ho smesso di suonare per un po’. E la musica è interamente me stesso come persona. Poi ho avuto mia figlia – beh, mia moglie ha avuto nostra figlia, ma io sono un genitore. E poi ho pensato, ‘Ecco, questo sono io, diventerò solo un papà, sono non suonerò più musica”

Una scelta che, però, non è riuscito a portare avanti nel concreto poiché, dopo poco, si è sentito molto triste, quasi depresso senza musica. Oltre ad essere genitore, Ed Sheeran non riusciva a trovare uno scopo personale, nella vita.

“Improvvisamente mi sono detto, penso che sia più importante per mia figlia crescere sapendo che i suoi genitori hanno l’etica del lavoro e che i suoi genitori amano lavorare sodo e amano creare e godersi il loro lavoro e vederlo piuttosto che guardare tuo padre come tecnicamente disoccupato”

A quel punto, è “tornato lentamente alla musica” e il suo processo creativo ha iniziato a “fluire” in modo abbastanza naturale.

“Ma c’è stato un lungo periodo di tempo in cui non lo sapevo davvero. Tutto era senza direzione. Non che il successo debba essere misurato nelle vendite di album o di biglietti, perché sento che la maggior parte del mio successo nella mia mente è stata misurata dalle buone canzoni che ho scritto, ma c’è solo un’aspettativa da tutti intorno a te”