Arisa e Andrea Di Carlo si sono lasciati per l’intervista a Domenica In

All’origine della rottura c’è l’intervista rilasciata ieri dalla cantante nel corso di Domenica In

Arisa e il fidanzato-manager Andrea Di Carlo si sono lasciati. A rivelarlo al sito del settimanale Oggi è Di Carlo, che ha spiegato come all’origine della rottura vi sia stata l’intervista rilasciata dalla cantante ieri nel corso della Domenica In condotta da Mara Venier:

“Hanno mandato in onda un filmato con le mie foto, lei si è messa a piangere ma non ha neanche pronunciato il mio nome. Io sono innamorato di lei, le ho regalato un anello importante, il 2 settembre avevamo fissato il matrimonio qui a Roma. Domenica sera, dopo l’intervista, è venuta a casa mia, ero deluso e arrabbiato. Non accetto che non voglia parlare di me in pubblico, ho paura che non abbia del tutto dimenticato il suo ex fidanzato. È rimasta a dormire da me, ma alle 2.30 di notte se n’è andata, con la scusa dei suoi cani, anche se a casa sua ci sono due persone che se ne prendono cura”.

Di Carlo pare già essere disposto a non ripensare alla sua decisione:

“Per me è finita, non torno indietro. Il matrimonio è annullato, mi sono ripreso l’anello”.

La cantante – che solo qualche giorno fa aveva rilasciato su Instagram un messaggio sulla body positivity – e il manager erano insieme da circa sei mesi. Durante l’intervista di ieri inoltre, Arisa aveva spiegato il significato della canzone Potevi fare di più, scritta da Gigi d’Alessio, spiegando che la canzone era in parte autobiografica, lasciando intendere in effetti che qualcosa in amore non stesse andando per il verso giusto. L’artista infatti era scoppiata a piangere vedendo le immagini che la vedevano insieme a Di Carlo, con la Venier che le aveva chiesto cosa avesse.

Arisa aveva risposto:

“Mara, io sono molto credente e non decido niente, ma ho fiducia nel cielo. Andrea è una bella persona e mi fa ridere”.

Nel giro di poche ore la svolta: Arisa viene lasciata dal fidanzato-manager dopo sei mesi di fidanzamento e nonostante fossero state fissate le nozze.