Anche Shakira, Nelly Furtado e Norah Jones favorevoli al p2p

Nel corso di un dibattito organizzato dal Daily Mail sul tema della distribuzione incontrollata dei contenuti protetti da copyright (la cosiddetta “pirateria”, in questo caso ovviamente musicale), il terzetto di ugole d’oro composto da Nelly Furtado, Norah Jones e Shakira si è detto apertamente favorevole al p2p in tutte le sue forme ed espressioni. Per


Nel corso di un dibattito organizzato dal Daily Mail sul tema della distribuzione incontrollata dei contenuti protetti da copyright (la cosiddetta “pirateria”, in questo caso ovviamente musicale), il terzetto di ugole d’oro composto da Nelly Furtado, Norah Jones e Shakira si è detto apertamente favorevole al p2p in tutte le sue forme ed espressioni.

Per l’autrice canadese di origini portoghesi, con il file sharing “trovi un pubblico nuovo, ed anche se non riesci a guadagnare milioni di dollari puoi comunque permetterti una vita più che agiata”; di analogo avviso anche la Jones, che difatti arricchisce la discussione ricordando che “è fantastico che molti giovani che non hanno molti soldi possano ascoltare musica e entrare in contatto con le novità”; la splendida (e bravissima) Shakira, infine, conclude affermando semplicemente che “tutto ciò ti fa sentire più vicina ai fan e a coloro che amano la musica”.

Un coro di considerazioni positive (o comunque realiste) sul fenomeno del p2p che, quasi a farlo apposta, coincide perfettamente con la risposta arrivataci dall’ultimo sondaggio a tema che vi abbiamo proposto.

via | Daily Mail

I Video di Blogo

Emis Killa: “Tijuana il mio singolo estivo, ora il tour ma sto già lavorando ad altri progetti”