Il ‘fenomeno’ Bastard Sons of Dioniso: libro in uscita e copertine dei magazine

Torniamo ad occuparci dei Bastard Sons of Dioniso, il trio della Valsugana che quest’anno ha sfiorato il successo nella seconda edizione di X-Factor e pubblicato il primo EP ottenendo un discreto riscontro commerciale. Sapevamo già che i ragazzi sono in Tour in giro per l’Italia, assieme a molti dei colleghi della trasmissione (ma anche in

di piero


Torniamo ad occuparci dei Bastard Sons of Dioniso, il trio della Valsugana che quest’anno ha sfiorato il successo nella seconda edizione di X-Factor e pubblicato il primo EP ottenendo un discreto riscontro commerciale.

Sapevamo già che i ragazzi sono in Tour in giro per l’Italia, assieme a molti dei colleghi della trasmissione (ma anche in proprio qui e lì, per qualche evento particolare). Quello che invece abbiamo scoperto oggi è che il fenomeno TBSOD si allarga a macchia d’olio e si manifesta con nuove forme di attenzione da parte dei media.

Giornali e riviste li bramano, li cercano, li agghindano in maniera molto cool e li immortalano in pose che riempiono copertine e servizi dedicati. Qualche esempio? Cliccate qui per vedere la cover di Beat Mag di giugno oppure qui, per una carrellata di immagini patinate su WU Magazine. Non è finita: il 30 giugno farà il suo debutto sugli scaffali delle librerie un volume interamente dedicato alla band. Si intitola “The Bastard sons of Dioniso – Michele, Federico e Jacopo, tre ragazzi nel nome della musica”, è stato scritto dalla giornalista Katja Casagranda e ripercorre in 156 pagine l’ epopea dei ragazzi, dai concerti in provincia ai provini tv alla popolarità. Mica male per un gruppo che a conti fatti un album vero e proprio (almeno in mainstream) ancora non lo ha sfornato! A seguire trovate la copertina del libro e tutte le info utili, nel caso vi passasse per la testa di acquistarlo.

TBSOD | Info & Copertina libro

di Katja Casagranda
pag. 156, formato 21×21 cm.
Curcu e Genovese editore
ISBN 978-88-89898-76-5


Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →