Gianna Nannini risponde a Paul McCartney: "Non abbiamo bisogno di te che bacchetti l'Italia..."

Gianna Nannini replica alla critica di Paul McCartney sulla gestione italiana dei rimborsi sui biglietti dei suoi concerti annullati

Ieri Paul McCartney ha condiviso un post nel quale critica la decisione italiana di rimborsa i biglietti dei suoi concerti con un voucher. Il cantante ha duramente critica la scelta di non restituire il denaro al suo pubblico. Ecco le sue parole:

«È veramente scandaloso che coloro che hanno pagato un biglietto per uno show non possano riavere i loro soldi.
Senza i fan non ci sarebbe musica dal vivo. Siamo fortemente in disaccordo con ciò che il governo italiano e Assomusica hanno fatto.
A tutti i fan degli altri Paesi che avremmo visitato quest'estate è stato offerto il rimborso completo. L'organizzatore italiano dei nostri spettacoli ed i legislatori italiani devono fare la cosa giusta in questo caso.
Siamo tutti estremamente dispiaciuti del fatto che gli spettacoli non possano avvenire ma questo è un vero insulto per i fan.»

In queste ore, ecco arrivare l'altrettanto dura risposta di Gianna Nannini che, via Instagram, ha risposto a Paul McCartney, invitandolo a recuperare le date, invece di criticare questa situazione.

Paul, caro Paul,
non abbiamo bisogno di te che bacchetti l’Italia.
Invece di cancellare il tuo concerto cosa ci voleva a recuperarlo come facciamo noi e come fanno tanti artisti internazionali?
La musica va aiutata in questo momento recuperando le date, non cancellandole.
Ti aspettiamo Paul vogliamo il tuo concerto!
Gianna Nannini


  • shares
  • Mail