Lady Gaga, le vendite di Artpop: buone e cattive notizie

Come si sta comportando il nuovo album di Lady Gaga? Scopriamolo insieme

ARTPOP è uscito e ha incontrato il plauso dei fan. Moltissimi Little Monsters sono rimasti entusiasti del nuovo lavoro della loro Mother Monster. L’esordio del nuovo disco ha guadagnato immediatamente la prima posizione della classifica americana sebbene con vendite non stellari quanto sperato (immaginato?): 260.000 copie vendute. Un quarto circa del precedente “Born this way”, ma è giusto aggiungere che ai tempi, in molti avevano approfittato di un’offerta via web, facendo schizzare le vendite oltre il milione di copie.

Ma iniziamo con le belle notizie: Lady Gaga è colei che ha venduto maggiormente a livello mondiale con il debutto del suo nuovo disco. ARTPOP, in soli sette giorni, ha smerciato 553.000 copie. E per dovere di cronaca e onesta, facciamo lo stesso paragone fatto, ai tempi, con Katy Perry e Miley Cyrus: Prism ha toccato quota 453.000 unità, Bangerz invece 399.999. Lady Gaga è l’artista femminile che ha venduto di più, mondialmente, nel 2013, ad oggi, con il suo comeback.

Ora passiamo alle brutte novità. Nella seconda settimana, le vendite sono calate -come fisiologico- ma in maniera notevole. Dalla numero 1 alla 9 in Inghilterra, Artpop ha perso otto posizioni, scivolando agli ultimi posti della top ten. Settimo gradino, invece, previsto nella Billboard Hot 100 ma con una diminuzione dell’81% dalla prima settimana. Per intenderci: se all’esordio ha venduto 260.000 copie, adesso siamo a quota 50,154.

La speranza adesso è legata ai prossimi giorni, con il Black Friday americano e, soprattutto, con l’inizio degli acquisti per le festività natalizie. ARTPOP è appena nato -con due singoli ufficiali estratti in attesa del secondo video- e ha ancora molto da dare.

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Lady Gaga

Tutto su Lady Gaga →