Negramaro – Sei: Testo e Video Ufficiale

Il testo e il video dell’ultimo singolo della band salentina.

Sei è l’ultimo singolo dei Negramaro, il quarto estratto dalla raccolta Una storia semplice, pubblicata nel novembre 2012 e tuttora ai primi posti della classifica Fimi. La pubblicazione di Sei arriva dopo quella dei tre precedenti singoli: Ti è mai successo?, Sole e la traccia che dà il titolo all’intera raccolta.

Una storia semplice, primo best-of della band salentina, ha conquistato il disco di platino grazie alle oltre 60.000 copie vendute. Tornando a Sei, il video ufficiale del nuovo singolo è disponibile da oggi, 6 settembre 2013. Sempre a partire da oggi, la canzone è entrata anche in rotazione nelle radio italiane.

La pubblicazione di questo nuovo singolo arriva dopo il trionfo di quest’estate dei concerti che i Negramaro hanno tenuto nei maggiori stadi italiani: il San Siro di Milano e l’Olimpico di Roma. Dal prossimo novembre, la band sarà impegnata in un nuovo tour nei principali palasport italiani.

Di seguito, troverete il testo di Sei. Successivamente, potrete vedere anche il video ufficiale:

Hey
vuoi parlarmi
di quando avevi un’altra faccia e andavi verso
lei e non pensavi
che da quell’attimo saresti stato quel che sei.

Tu sei non sei più quel che eri un tempo
e ora sei quel che c’è di diverso da me.

E pensare a quanto tradirono tutti quei baci
che tolsero via dalle bocche le frasi
che avremmo voluto gridare per convincerci che
di amarci noi non ne saremmo mai stati capaci
e allora tu spiegami dei nostri baci
il senso e se un senso lo trovi dimmi almeno qual è
dimmi se c’è.

Hey
vuoi ascoltarmi
ho ancora altre facce da indossare tu chi sei,
non mi assomigli
tra quelle che ho cucito e non ricordo più chi sei.

Tu sei non sei più quel che eri un tempo
e ora sei quel che c’è di diverso da me.

E pensare che quando rapirono tutti i pensieri
quei baci bugiardi sembravano veri
intanto impedivano a noi di convincerci
che non avremmo mai visto la fine di tutti quei baci
perché senza fine li avremmo rubati
di questo che tu ora mi dai l’inizio qual è?

Hey
quello che vedo sei
un riflesso che non m’appartiene
non mi riconosco.
Tu, specchio, sai dirmi almeno chi sei?

Quello che vedo sei
sulla bocca assaporo i tuoi baci
negli occhi rivedo i tuoi occhi
e capisco finalmente chi sei.

E pensare che quando tradito da tutti quei baci
non mi resi conto di quanto restassi negli occhi,
sul viso, nell’aria c’è una parte di te
e ho capito che se mi rifletto guardandomi in viso
non mi riconosco ma poi un bel sorriso
mi taglia la faccia e mi dico sono identico a te.

Hey
vuoi cambiarmi?

Ultime notizie su Negramaro

Tutto su Negramaro →