Demi Lovato, il nuovo disco Demi: “In questo disco è stato molto importante essere onesta con me stessa, e con le altre persone”

Demi ha presentato il suo disco ai fan mercoledì 5 giugno all’Alcatraz di Milano

Da star targata Disney a giudice di X Factor USA: ne ha fatta di strada Demi Lovato, che ieri – 5 giugno – ha incontrato i suoi fan all’Alcatraz di Milano per presentare la sua ultima fatica discografica, “Demi”.

“Nel mio tempo libero vorrei solo andare a dormire!”, ci ha confidato la cantante, nel suo incontro con la stampa italiana. Insieme al disco nuovo c’è anche l’esperienza a X Factor che le prende molto tempo: anche se impegnativa, allo stesso tempo è molto positiva: “E’ stato grandioso poter sedere vicino a Britney Spears, lei è dolcissima, ha molto talento, è brillante. Anche la sua famiglia, soprattutto i suoi genitori. Con Simon (Cowell ndr) mi sono divertita molto. Saremo insieme anche nella prossima edizione, con Paulina Rubio e Kelly Rowland, che sono grandiose. Abbiamo tutti un bellissimo rapporto: siamo in grado di provocarci ma allo stesso tempo c’è un grandissimo rispetto reciproco. E amicizia”.

Demi ci ha raccontato cosa cerca nei ragazzi che partecipano alle audizioni del programma: “Quando cerco una popstar, si cerca ovviamente il talento, al di là dell’aspetto. Ma deve essere anche una persona che finirà nelle classifiche discografiche, per cui dev’essere una persona unica, genuina, e con talento”.

Oltre a X Factor, come vi dicevamo, Demi è impegnata con la realizzazione prima e la promozione poi del nuovo lavoro. “Demi” è un racconto a cuore aperto, molto sentito e intenso, in cui Demi racconta il suo nuovo percorso post rehab: “Non mi sarei mai aspettata tutto questo, che le cose sarebbero andate fuori controllo. Per fortuna ho avuto dalla mia parte la mia famiglia e i miei amici, che mi hanno molto supportata in tutto, compreso il ricovero. Se ho preso delle decisioni sbagliate loro me l’hanno fatto notare, sapevano cos’era meglio per me. E io li ho ascoltati, perchè ho realizzato che non avevo ancora capito da sola come vivere la mia vita”.

E ha spiegato: “Per me è stato molto importante essere onesta con me stessa, e essere onesta con le altre persone in questo disco. Raccontare le mie esperienze, guardare in faccia le difficoltà che ho dovuto affrontare. Da una parte i miei fan e i miei ascoltatori possono sapere quello che ho passato, e allo stesso tempo capire che posso farlo, perchè ‘Demi l’ha fatto’. Quando ho scritto la canzone Warrior, basata su esperienze personali, è stato difficile per me. Alla fine però ho trovato il coraggio di farlo”. Anche perchè forse così le sue parole potevano essere d’aiuto a qualcuno là fuori. E’ stata un’esperienza così importante che Demi ha persino deciso di farsi un tatuaggio sulla spalla, con scritto“now I’m a warrior”.

L’immagine del tatuaggio è stata pubblicata su Twitter, e Demi usa spesso quel canale anche per trasmettere altri messaggi. Tempo fa ad esempio ha pubblicato una sua foto struccata: “Volevo mostrare ai miei fan che ci sono così tante ragazze giovani che sui social network si comportano da adulte, che cercano di essere sexy anche se sono molto piccole. Puoi essere bella anche senza trucco. Dall’altra parte volevo anche far vedere come sono in realtà per non far sentire inadeguate le ragazze quando guardano mie foto che sono corrette con Photoshop. Per me è stato liberatorio condividere quell’esperienza con le persone. Noi possiamo fare la differenza”.

Ma Twitter, così come ogni social network, va usato con buonsenso: “A volte la gente si nasconde dietro il computer, si costruisce una falsa identità, e può commettere cyberbullismo, o mandare mail di odio. E non puoi guardarli in faccia mentre dicono queste cose. Noi possiamo aumentare l’attenzione sul tema dell’uso dei social network. Un tweet può raggiungere 40 milioni di persone, ed è una cosa grandiosa. Le persone spesso non si rendono conto di quanto bullismo esista”. Gli effetti del bullismo Demi li ha sperimentati in prima persona quando era a scuola, cosa che le ha provocato numerosi problemi: “Ci sono molti ragazzi che si suicidano, e sono sempre più giovani. Con la mia musica vorrei mandare messaggi positivi. Il messaggio che vorrei inviare ai miei fan – ovviamente, non conosco ancora molte cose, ma quello che vorrei dire loro è questo: essere una giovane ragazza, o un giovane ragazzo, quando il tuo corpo cambia, non devi ascoltare quelli che ti dicono come dovresti essere. Devi accettare te stesso, amarti, e essere grato per quello che hai. Cambiare prospettiva e pensare alla vita come a una benedizione, e non come a una maledizione. Io stessa una volta pensavo fosse una maledizione, ma poi ho capito che ogni singolo momento è una benedizione. Puoi essere felice anche senza andare in giro a fare party o senza la bella macchina”.

(Se volete rivedervi anche la nostra chiacchierata con Demi realizzata in occasione della pubblicazione del suo terzo disco, “Unbroken”, cliccate qui)


I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →