Nek sui talent show: "Ragazzi si autodistruggono perché traumatizzati dal dopo. Chiara a Sanremo? Esagerato"

Nek spiega il suo punto di vista rispetto al genere televisivo dei talent show.


Nek, in occasione della promozione del suo nuovo album, che si intitola Filippo Neviani, ha parlato all'Ansa dei talent show, riservando a questo genere televisivo alcune critiche ben precise:

Una volta c'erano i talent scout, oggi ci sono i talent show. La gente li vuole ma chi ci va deve essere consapevole di aver tanto da giocarsi perché oggi sei primo tu, nel talent prossimo sarà primo qualcun altro. (...) In un tempo molto stretto ti giochi le tue carte altimenti finisci ancora prima di cominciare. Io sono abituato ai modi tradizionali perché vengo da un'epoca in cui i talent non esistevano. Arrivo dalle sale prova nel paese in cui sono nato, da tentativi davanti a cinque persone, dal basso (...) Ci vuole tempo. Bisogna meritarsi il posto che si conquista, ci vuole tempo. Il talent lo vuole la gente? Bene, l'importante è che si sappia che il rischio è maggiore.

Nek ha quindi risposto anche ad una domanda su una artista in particolare che ha partecipato di recente ad un talent show, X Factor, e che peraltro nelle scorse ore era stata citata anche da Eros Ramazzotti in un'altra intervista. Dunque, Nek cosa pensa di Chiara sul palco del Festival di Sanremo tra i big?

Una ragazza, pur talentuosissima e con una grande voce, non può uscire da un talent come X Factor e andare direttamente tra i Big, credo sia esagerato. Secondo me è necessario che si faccia un iter. Si può diventare Big solo dopo un lavoro discografico, una popolarità indiscussa, un valore, un modo per farsi sentire attraverso i concerti
Hey Dio

A TgCom24 ha aggiunto, in merito ai concorrenti dei talent show in genere:

A volte li vedo questi ragazzi e sembra che si autodistruggano da soli tanto sono traumatizzati dal dopo, dando erronamente l'idea di essere montati quando così non è.

C'è da ricordare che Nek in passato è stato in più occasioni ospite di talent show: in Spagna a El Sueño De Morfeo - Destino Eurovision o a La Voz, ma anche in Italia per esempio ad Amici di Maria De Filippi ed a X Factor. Dunque quelle del cantante esploso in Italia grazie a Laura non c'è possono considerarsi critiche argomentate che non condannano assolutamente un genere televisivo che ha influenzato enormemente il mondo della discografia, italiana e non solo.
Foto via Facebook

  • shares
  • Mail