Mietta, Vattene Amore con Elio E Le Storie Tese e Franco Cerri: video

Un'inedita versione swing del classicone nazionalpopolare italiano nel programma Il Musichione di Rai 2.

Il Musichione condotto da Elio e Le Storie Tese si è rivelato non solo uno dei programmi più divertenti (dopo un avvio lento di puntata) della tv in seconda serata, ma anche un contenitore di piccole chicche musicali: l'ospitata di Franco Cerri, storico chitarrista jazz italiano, è servita da occasione per realizzare una versione tutta particolare di Vattene Amore, il brano del 1990 portato al successo da Amedeo Minghi e Mietta.

027-musichione-prima-puntata-620x350

Proprio la cantante tarantina, ospite in qualità di concorrente nella prima puntata de Il Musichione assieme al collega Nek, ha preso il microfondo per duettare con Elio E Le Storie Tese e Franco Cerri alla chitarra, realizzando una strepitosa versione swing di Vattene Amore. Cosa non da poco, l'interessante cover riproposta in questa occasione è riuscita a nobilitare definitivamente un brano che fa parte della cultura musicale italiana (con buona pace di Amedeo Minghi).

Così, spogliata dall'arrangiamento melenso che l'ha resa indimenticabile nei ricordi dei connazionali, Vattene Amore è diventata un vero gioiellino swing prima di esplodere in un finale quasi TinaTurneriano da parte della cantante pugliese: godetevi l'esibizione in cima al post andando all'ora e 5 minuti circa del programma. Il testo lo trovate qui sotto... ma tanto la sapete a memoria, a cosa vi servirebbe?

Dududadada...

Mietta, Vattene Amore con Elio E Le Storie Tese e Franco Cerri: testo


Vattene amore che siamo ancora in tempo
Credi di no, spensierato, sei contento
Vattene amor che pace più non avrò né avrai
perderemo il sonno
Credi di no i treni e qualche ombrello
pure il giornale leggeremo male, caro vedrai
ci chiederemo come mai il mondo sa tutto di noi

Magari ti chiamerò
trottolino amoroso e du du da da da,
e il tuo nome sarà il nome di ogni città,
di un gattino annaffiato che miagolerà
Il tuo nome sarà su un cartellone che fa della pubblicità,
sulla strada per me ed io col naso in su la testa ci sbatterò
sempre là, sempre tu
ancora un altro po'
E poi, ancora non lo so

Vattene amore mio barbaro invasore
Credi di no sorridente truffatore
Vattene un po’ che pace più non avrò né avrai
vattene o saranno guai
e piccoli incidenti
caro vedrai la stellare guerra che ne verrà
il nostro amore sarà lì
tremante e brillante così

Ancora ti chiamerò
trottolino amoroso e du du da da da
e il tuo nome sarà il freddo e l’oscurità
un gattone arruffato che mi graffierà
Il tuo amore sarà un mese di siccità, e nel cielo non c’è
pioggia fresca per me, ed io col naso in sù la testa ci perderò
sempre là, sempre tu
Ancora un altro po
E poi, ancora non lo so

Ancora ti chiamerò
trottolino amoroso e du du da da da
il tuo nome sarà il nome di ogni città
di un gattino annaffiato che miagolerà
il tuo nome sarà su un cartellone che fa della pubblicità,
sulla strada per me ed io col naso in su la testa ci sbatterò
sempre là, sempre tu
ancora un altro po'
E poi, ancora non lo so

  • shares
  • +1
  • Mail