Brunori Sas, nuovo singolo Kurt Cobain: testo e video

Primo singolo dal nuovo disco per Brunori Sas, che presenta un brano nel quale omaggia il leader dei Nirvana (ma c'è di più).


Il nuovo disco Vol. 3 - Il cammino di Santiago in taxi è previsto per il 4 Febbraio 2014, con annesso tour in giro per l'Italia, ma Dario Brunori, per i fan Brunori Sas, non aveva troppa intenzione di aspettare il prossimo mese: è stato infatti pubblicato oggi il primo singolo del nuovo lavoro, Kurt Cobain, ispirato vagamente al leader dei Nirvana ma con un significato ben più profondo nel testo.

Il brano parla infatti della pericolosità della fama e del successo, tanto meravigliosi da raggiungere quanto insidiosi da mantenere a causa dei moltissimi risvolti che si portano dietro; oltre all'indimenticato Cobain, appare di sfuggita una citazione a Marilyn Monroe.

Il video è stato girato dal fedele Giacomo Triglia, con Brunori Sas anche in altri clip, ed è stato filmato in un ex convento dei Cappuccini.


Brunori Sas, Kurt Cobain: testo


Vivere come volare
ci si può riuscire soltanto poggiando su cose leggere
del resto non si può ignorare
la voce che dice che oltre le stelle
c'è un posto migliore
un giorno qualunque ti viene la voglia
di andare a vedere, di andare a scoprire se è vero
che non sei soltanto una scatola vuota
o l'ultima ruota del carro più grande che c'è

Ma chiedilo a Kurt Cobain
come ci si sente a stare sopra a un piedistallo
e a non cadere
chiedilo a Marilyn
quanto l'apparenza inganna
e quanto ci si può sentire soli
e non provare più niente
non provare più niente
e non avere più niente
da dire

Vivere come nuotare
ci si può riuscire soltanto restando a pelo del mare
d'altronde non si può tacere
la voce che dice che in fondo a quel mare
c'è un mondo migliore
e proprio quel giorno ti viene la voglia
di andare a vedere, di andare a scoprire se è vero
che il senso profondo di tutte le cose
lo puoi ritrovare soltanto guardandoti in fondo

Ma chiedilo a Kurt Cobain
come ci si sente a stare sopra a un piedistallo
e a non cadere
chiedilo a Marilyn
quanto l'apparenza inganna
e quanto ci si può sentire soli
e non provare più niente
non provare più niente
e non avere più niente
da dire

Vivere come sognare
ci si può riuscire spegnendo la luce
e tornando a dormire

  • shares
  • +1
  • Mail