I cento dischi italiani più belli di sempre secondo la giuria del Rolling Stone Italia

I cento dischi italiani più belli di sempre secondo la giuria del Rolling Stone Italia

Forse ne avrete già letto altrove. Su i vari siti che si sono prontamente affannati a commentare o magari proprio sul magazine in questione. Stiamo parlando de "I cento dischi italiani più belli di sempre": l'elenco pubblicato dal Rolling Stone e votato da una giuria di altrettanti personaggi dal mondo della letteratura, dell'arte, della politica, della musica, della moda e dello sport. Nomi come lo scrittore Niccolò Ammaniti, il regista e attore Carlo Verdone, il guru della Diesel Renzo Rosso, il sindaco di Firenze Matteo Renzi, il giornalista Marco Travaglio, il pilota Valentino Rossi - solo per citarne alcuni.

La lista sta facendo discutere per due ragioni. La prima, più ovvia e prevedibile, riguarda il risultato delle top ten scelte dai votanti. La seconda è la stessa selezione della giuria: come può stilare una classifica degli album 'più belli di sempre' chi è così distante dal mondo della musica? Va da sé che la decisione è chiaramente basata su un'idea popular della scelta. Sul valore culturale di un prodotto artistico (e la sua influenza anche in ambiti molto diversi). Viene però da chiedersi quanto le ragioni per ascoltare un disco - ad esempio - di Valentino Rossi prima di un MotoGP o di Travaglio prima della stesura di un articolo, siano poi le stesse che sanciscono la qualità di un album.

È difficile non condividere la scelta di alcuni dei titoli presenti: altrettanto difficile sottoscriverne altri. Il gioco delle classifiche è proprio quello, alla fine. Rimane la curiosità di immaginare le cento posizioni prescelte da una giuria diversa, magari di addetti ai lavori o di musicisti. Quella di scoprire "I cento dischi italiani più belli di sempre" pubblicata dal Rolling Stone Italia invece, potete togliervela dopo il salto.

1. Vasco Rossi: Bollicine

2. Franco Battiato: La voce del padrone

3. Lucio Battisti: Una donna per amico

4. Fabrizio De Andrè: Crêuza de mä

5. Jovanotti: Lorenzo 1994

6. Vinicio Capossela: Ovunque proteggi

7. Diaframma: Siberia

8. CSI - Consorzio Suonatori Indipendenti: Linea gotica

9. Area: Arbeit Macht Frei

10. Adriano Celentano: Adriano Celentano con Giulio Libano e la sua orchestra

11. Luciano Ligabue: Buon compleanno Elvis

12. CCCP Fedeli Alla Linea: 1964-1985 Affinità-divergenze fra il compagno Togliatti e noi del conseguimento della maggiore età

13. Edoardo Bennato: I buoni e i cattivi

14. Rino Gaetano: Mio fratello è figlio unico

15. Elio e le Storie Tese: Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu

16. Subsonica: Microchip emozionale

17. Pino Daniele: Nero a metà

18. Massimo Volume: Stanze

19. Verdena: WoW

20. Francesco De Gregori: Rimmel

21. Baustelle: La malavita

22. Luigi Tenco: Luigi Tenco

23. Offlaga Disco Pax: Socialismo tascabile

24. Loredana Bertè: Traslocando

25. Sangue Misto: SxM

26. Zucchero: Oro, incenso e birra

27. Eugenio Finardi: Sugo

28. Caparezza: Verità supposte

29. Francesco Guccini: Via Paolo Fabbri 43

30. Teatro degli Orrori: A sangue freddo

31. Black Box: Dreamland

32. Carmen Consoli: Confusa e felice

33. 3 Allegri Ragazzi Morti: La testa indipendente

34. Casino Royale: Sempre più vicini

35. Renato Zero: Zerofobia

36. Almamegretta: Sanacore

37. Sergio Caputo: Un sabato italiano

38. Negramaro: Mentre tutto scorre

39. Frankie Hi-NRG: La morte dei miracoli

40. Lucio Dalla: Lucio Dalla

41. Afterhours: Non è per sempre

42. Gaznevada: Sick Soundtrack

43. Linea 77: Horror vacui

44. PFM: Storia di un minuto

45. Faust’o: Suicidio

46. Le Luci della Centrale Elettrica: Canzoni da spiaggia deturpata

47. Fabri Fibra: Controcultura

48. Giorgio Gaber: Far finta di essere sani

49. 99 Posse: Curre curre guaglió

50. Ivano Fossati: Panama e dintorni

51. Le Orme: Uomo di pezza

52. Alan Sorrenti: Aria

53. 883: Hanno ucciso l’Uomo Ragno

54. Enrico Ruggeri: Vai Rouge!

55. Garbo: A Berlino... va bene

56. Autori Vari: Rock ’80/Rockerilla: Gathered

57. Franco Califano: Tutto il resto è noia

58. Pooh: Parsifal

59. Goblin: Profondo rosso

60. Tiziano Ferro: Nessuno è solo

61. Ivan Graziani: Pigro

62. Alberto Camerini: Rockmantico

63. Vanadium: A Race with the Devil

64. Balletto di Bronzo: Sirio 2222

65. Krisma: Chinese Restaurant

66. Skiantos: Kinotto

67. Claudio Lolli: Ho visto anche degli zingari felici

68. Marlene Kuntz: Il vile

69. Negazione: Lo spirito continua

70. Paolo Conte: Concerti

71. Gianna Nannini: Latin Lover

72. Matia Bazar: Tango

73. Patty Pravo: Patty Pravo

74. Elisa: Pipes and Flowers

75. Gianni Morandi: Gianni Morandi

76. Ornella Vanoni: La voglia la pazzia l’incoscienza l’allegria

77. Negrita: Reset

78. Cesare Cremonini: Maggese

79. Alberto Fortis: Alberto Fortis

80. Gino Paoli: Gino Paoli allo Studio A

81. Mina: Live ’78 Bussoladomani

82. Giardini di Mirò: Punk... Not Diet!

83. Nuova Compagnia Canto Popolare: La gatta Cenerentola

84. Flavio Giurato: Il tuffatore

85. Biglietto per l'Infeno: Biglietto per l’inferno

86. Litfiba: 17 re

87. Squallor: Pompa

88. Perturbazione: In circolo

89. The Gang: Le radici e le ali

90. Piero Ciampi: Io e te abbiamo perso la bussola

91. Umberto Tozzi: Gloria

92. Banco del Mutuo Soccorso: Darwin!

93. Bluvertigo: Metallo non metallo

94. Luca Carboni: Carboni

95. Zen Circus: Andate tutti affanculo

96. Africa Unite: Un sole che brucia

97. Enzo Jannacci: Quelli che...

98. Prozac+: Acidoacida

99. Maurizio Bianchi: Mectpyo Bakterium

100.Antonello Venditti: Sotto il segno dei pesci

  • shares
  • +1
  • Mail