Viola, Fedez e Salmo: ascolta la canzone e leggi il testo

Fedez e Salmo insieme nel brano “Viola”. Ascolta la canzone, leggi il testo e il significato del nuovo singolo su Soundsblog.it

Sarà disponibile dal 14 ottobre, in radio e su tutte le piattaforme digitali, “Viola”: un nuovo singolo per una coppia inedita, quello di Fedez e Salmo per Columbia Records/Sony Music Italy. Ecco come viene descritto il brano, in attesa di poterlo ascoltare:

Un ritmo travolgente, un ritornello da cantare subito dopo il primo ascolto e un giro di chitarra pieno di energia sono gli elementi chiave di “VIOLA” il nuovo singolo di Fedez in collaborazione con Salmo.  Un duo mai visto prima, che trova il perfetto terreno di gioco su una base Pop Punk dove Fedez e Salmo bilanciano i loro versi su un beat incalzante e frenetico che ci fa sognare il live dal primo secondo. “VIOLA” è un brano che unisce, creato per essere cantato a squarciagola.

La canzone vede come autori oltre a Fedez stesso e Salmo, un team affiatato: Dargen D’Amico, Paolo Antonacci e Davide Simonetta, che ha curato anche la produzione musicale.

L’artwork della copertina è realizzata dall’artista Fr3nk Zappa. Potete vederla qui sotto.

Viola Fedez Salmo

Viola, ascolta la canzone

Qui sotto potete ascoltare, in streaming, “Viola”, il duetto di Fedez e Salmo

Salmo e Fedez, Viola, Testo canzone

Cerco di non pensare al giorno che ti ho dato le chiavi
Cerco di non pensare al sesso, ma tu cambi i miei piani
Oh, oh-oh
Ma che cosa te ne fai dei fogli viola?
Oh, oh-oh, oh-oh, oh
Se poi li spendi da sola

Se ci scende, cosa ci prende?
Certi baci non sanno di niente
Sto cercando disperatamente
Nella notte più lunga di sempre

[Ritornello: Fedez & Salmo]
Mama, però non mi dire di no
Nudi subito, nudi subito
Meglio di noi non esiste, non può, vieni subito
Ci vuole un anno per capirti, eh
Più mal di testa chе vestiti da un po’
Che cazzo hai non lo so, dici no
Che io pеr te ci morirei (Ah)

Ho speso tutti i soldi, adesso ho solo buchi nelle mani (Uh)
Per te che in fondo non ricordo più come cazzo ti chiami (Oh, oh-oh)
Spari su un cuore antiproiettile
Io posso amarti come un rettile (Oh, oh-oh)
Quindi leviamoci la pelle, tanto a che serve, baby?
Il peggio è passato, non guardo mai indietro
Ci sono già stato, oh
Io lo sapevo, tu sei una che
È di passaggio come nuvole

Se ci scende, cosa ci prende? (Yeah)
Certi baci non sanno di niente (Yeah)
Sto cercando disperatamente
Te nella notte più lunga di sempre (Ah, ah)

Mama, però non mi dire di no
Nudi subito, nudi subito
Meglio di noi non esiste, non può, vieni subito
Ci vuole un anno per capirti, eh
Più mal di testa che vestiti da un po’
Che cazzo hai non lo so, dici no
Che io per te ci morirei

Lo so, non stiamo mai insieme, non ti porto rispetto
Dici: “Smetti di bere, guarda come sei messo”
Un’altra scusa del mese, te l’avevo promesso
Ti richiamerò presto
E quel mezzo milione che mi piove sul letto
Giuro, non farà più nessunissimo effetto
Voglio farti di tutto, come la metti adesso?
Voglio fare del sesso oh-oh-oh

Mama, però non mi dire di no
Nudi subito, nudi subito
Meglio di noi non esiste, non può, vieni subito
Ci vuole un anno per capirti, eh
Più mal di testa che vestiti da un po’
Che cazzo hai non lo so, dici no
Che io per te ci morirei

(Ci morirei)
Ci morirei
(Ci morire–ahah)

Salmo e Fedez, pace fatta dopo gli scontri del passato

Pace fatta e anche un duetto per Salmo e Fedez, dopo gli scontro avvenuti nel passato tra i due artisti. Ad agosto 2021, i due si erano confrontati via Instagram a causa del concerto improvvisato di Salmo ad Olbia, durante le restrizioni legate al Covid-19. Tra i due c’era stato un botta e risposta che aveva portato Fedez a commentare così:

“Non mi ha stupito che tu non abbia rispettato le regole, mi ha stupito che tu non abbia rispettato le persone. Tutto è politica quando coinvole la vita e il lavoro dei cittadini, quindi mi dispiace dirtelo caro Salmo, ma quello che hai fatto è politica, e per di più della peggior specie (…) “Se dopo che hai compiuto 18 anni, ti senti ancora in dovere di fare le cag@ate solo perché le fanno anche gli altri, è molto grave. Visto che ti chiedi se stai discutendo con un artista o con un politico, ti rispondo: stai discutendo con un adulto. Contribuire ad alzare il livello di rischio sanitario di una regione sostenendo pure di farlo per aiutarla non fa di te un artista, da di te un narcisista e anche del tipo più pericoloso, perché evidenzia che in te mancano l’empatia e la maturità necessarie per proteggere la collettività. Prenditi le tue responsabilità, sei adulto e vaccinato (spero) Bene, ora che ci hai spiegato come hai preso per il culo la tua città e la tua isola, ora, finalmente, ti va di dirci cosa farai per sostenerla? Ho cercato di spiegarti che donare 10mila ulivi può essere utile in questo momento. E’ un’idea che come sai ho avuto anche io in precedenza, ma confrontandomi con Treedom- che pianta ogni giorno alberi in tutto il mondo- ho scoperto che purtroppo ci vorranno almeno 5 anni prima che si possa piantare sulle terre bruciate della Sardegna. Ma tu ovviamente non mi hai ascoltato, perché ti sto sul cazz0. “Se non sei disposto a mettere da parte le tue antipatie personali per il bene del Paese, di chi ascolta la tua musica e viene ai tuoi concerti e di lavorare perché tu possa esibirti dal vivo, non sei un artista, sei uno str0nzo“

I due si sono poi ritrovati a Milano, sul palco di San Siro, proprio durante il concerto di Salmo, quando Fedez era stato invitato come ospite per duettare con lui. La pace fatta e, adesso, anche il duetto “Viola” in arrivo.

Come annunciato da Fedez su Instagram, Viola sarà disponibile a partire dall’1 di venerdì 14 ottobre.

 

 

Ultime notizie su Fedez

Tutto su Fedez →