Un’estate normale, Nek: ascolta il nuovo singolo (testo)

Nek, Un’estate normale: testo e significato della canzone. Ecco di cosa parla il nuovo singolo, ascolta il brano su Soundsblog.it

Si intitola “Un’estate normale” il nuovo singolo di Nek Filippo Neviani che, a un anno di distanza dal suo ultimo progetto discografico, torna con un brano pop, in cui sonorità elettroniche incontrano strumenti suonati, che farà emozionare e ballare il pubblico.

Il brano è disponibile da Venerdì 11 Giugno in radio e su tutte le piattaforme digitali.

Sui social, l’artista ha annunciato il suo ritorno con queste parole:

“Vi avevo promesso una sorpresa… e io mantengo sempre la parola data! Quanto è bello tornare con nuova musica… spero che il pezzo vi strappi qualche sorriso e un po’ di leggerezza! Curiosi?!?”

In estate, NEK tornerà a suonare dal vivo con “LIVE ACUSTICO 2021”.

Qui sotto potete ascoltare il nuovo singolo di Nek con il relativo testo, un invito alla ripartenza, a riassaporare il senso delle cose e del desiderio di un’estate “semplicemente” normale.

[Strofa 1]
C’è un un cielo azzurro e un asfalto rovente
C’è bisogno di te e di un mare di gente
C’è una spiaggia ora deserta che si riempirà tra poco
E ogni cosa all’improvviso ricomincerà di nuovo
C’è un incendio nel cuore e nessuno lo spegne
E qualcuno di sopra ascolta musica sempre
C’è un pallone che vola e un bambino che grida
Ma anche questa volta non è ancora finita

[Ritornello]
E lo sai che c’è tutta la vita davanti stanotte
E il futuro dipende da dove lo guardi a volte
Voglio ancora cantare e guardarti ballare
Niente di eccezionalе, voglio un’estate normale
Voglio un’еstate normale, niente di eccezionale
Solo un’estate normale, normale, normale

[Strofa 2]
C’è il sole nel cielo che spacca le pietre
Anche di notte quando nessuno lo vede
C’è un muro che parla d’amore
E qualcuno che più non ci crede
Cerchiamo l’acqua su Marte ma qui si muore di sete
C’è una radio che passa canzoni che non conoscevo
È strano come adesso non so più farne a meno

[Ritornello]
E lo sai che c’è tutta la vita davanti stanotte
E il futuro dipende da dove lo guardi a volte
Voglio ancora cantare e guardarti ballare
Niente di eccezionale, voglio un’estate normale
Voglio un’estate normale, niente di eccezionale
Solo un’estate normale, normale, normale

[Bridge]
C’è una voglia che nasce poi cresce come il vento
E ci siamo noi, non ti basta tutto questo

[Ritornello]
E lo sai che c’è tutta la vita davanti stanotte
E il futuro dipende da dove lo guardi a volte
Voglio ancora cantare e guardarti ballare
Niente di eccezionale, voglio un’estate normale
Voglio un’estate normale, niente di eccezionale
Solo un’estate normale, normale, normale