The Wanted, Tom Parker è morto: il cantante aveva solo 33 anni

Tom Parker è morto, il cantante dei The Wanted aveva solo 33 anni ed era malato da tempo: le parole della moglie

Non ce l’ha fatta, purtroppo, Tom Parker. Il cantante dei The Wanted è morto oggi, a soli 33 anni.

“È con il più sofferente dei cuori che confermiamo che Tom è morto pacificamente all’inizio di questa giornata, con tutta la sua famiglia al suo fianco. I nostri cuori sono a pezzi, Tom era il centro del nostro mondo e non possiamo immaginare la vita senza il suo sorriso infettivo e la presenza energetica”, ha detto la moglie Kelsey Parker su Instagram.

La donna, poi, sempre via social, ha aggiunto:

“Siamo veramente grati per l’effusione di amore e supporto e chiediamo che tutti ci uniamo a garantire che la luce di Tom continui a brillare per i suoi bellissimi figli. Grazie a tutti coloro che hanno sostenuto in tutto le sue cure, ha combattuto fino alla fine. Sono per sempre fiera di te”

Parole toccanti che arrivano a poche ore dalla scomparsa del cantante. Tom Parker era giovanissimo, solo 33 anni e Parker aveva parlato lui stesso, per primo, della terribile diagnosi avuta nell’ottobre 2020: un tumore al cervello.

Con coraggio e determinazione, aveva raccontato di aver avuto la notizia del tumore al cervello e che i medici gli avevano confermato che era inoperabile. Ai tempi, Tom aveva già iniziato una cura. Parlando con la rivista “OK!”, il cantante aveva detto di voler rimanere positivo, nonostante gli fosse stato anticipato che il cancro era terminale.

Tom Parker ha avuto alcune crisi e problemi di salute nel luglio 2020 ed è stato messo in lista d’attesa per una risonanza magnetica. Sei settimane dopo aveva avuto un altro attacco più grave durante un viaggio di famiglia a Norwich ed è stato portato d’urgenza in ospedale. Dopo tre giorni di test, gli è stato diagnosticato un cancro. A causa delle restrizioni del Covid-19, sua moglie non era stata ammessa in ospedale e aveva ricevuto la notizia da solo.

Dopo aver rivelato la diagnosi, sempre a fine 2020, Tom e sua moglie avevano condiviso un post, in uno scatto insieme al figlio:

“Lo combatteremo fino in fondo. Non vogliamo la vostra tristezza, vogliamo solo amore e positività e insieme aumenteremo la consapevolezza di questa terribile malattia e cercheremo tutte le opzioni di trattamento disponibili. Ci sono così tante storie di persone a cui è stata data una cattiva prognosi e che sono ancora qui cinque, 10, anche 15 anni dopo. Combatteremo tutto questo”.