The Lakes, Taylor Swift rilascia la versione orchestrale del brano per l’anniversario di Folklore

Taylor Swift, The Lakes: la cantante ha condiviso la versione originale del brano per festeggiare l’anniversario dal rilascio di “Folklore”

Folklore è uscito un anno fa e Taylor Swift ha deciso di festeggiare questa ricorrenza regalando ai fan una versione inedita di “The Lakes”, traccia presente proprio nel disco.

“Per ringraziarvi per tutto quello che hai fatto per rendere questo album quello che era, volevo darvi la versione originale di “The Lakes”. È passato un anno da quando siamo fuggiti dal mondo reale insieme e ci siamo immaginati in un posto più semplice. Con alberi ad alto fusto e aria salata. Dove è permesso indossare camicie da notte di pizzo che ti fanno sembrare un fantasma vittoriano ogni giorno e nessuno si butterà sguardi perché non c’è nessuno in giro. Siete solo voi e la vostra capanna immaginaria e le storie che inventate per passare il tempo”

Con questo messaggio, accompagnato da alcuni scatti che mostrano la cantante passeggiare sulla spiaggia, The Lakes è riapparsa in una forma orchestrale.

Già qualche tempo fa, Taylor Swift, ospite agli iHeartRadio Music Awards dove aveva trionfato proprio grazie a Folklore, aveva dichiarato:

“Avevamo tutti bisogno di fuggire nelle storie, che si tratti di film o TV o film o musica, e il fatto che voi abbiate scelto questo album, mi rende così onorata. Avete davvero avvolto le vostre braccia intorno ad esso. Un giorno arriveremo ad avvolgerci le braccia quando ci rivedremo”

Folklore è stato il primo disco a vendere un milione di copie negli Stati Uniti lo scorso anno, nel 2020, dopo aver trascorso diverse settimane in cima alla classifica Billboard 200.

L’album di Swift ha concluso l’anno come il disco più venduto negli Stati Uniti, un’impresa che ha compiuto ben cinque volte dal 2009 ad oggi.

Potete ascoltare la nuova versione di “The Lakes” cliccando qui.

[Verse 1]
Is it romantic how all my elegies eulogize me?
I’m not cut out for all these cynical clones
These hunters with cell phones

[Chorus]
Take me to the Lakes where all the poets went to die
I don’t belong and, my beloved, neither do you
Those Windermere peaks look like a perfect place to cry
I’m setting off, but not without my muse

[Verse 2]
What should be over burrowed under my skin
In heart-stopping waves of hurt
I’ve come too far to watch some namedropping sleaze
Tell me what are my words worth

[Chorus]
Take me to the Lakes where all the poets went to die
I don’t belong and, my beloved, neither do you
Those Windermere peaks look like a perfect place to cry
I’m setting off, but not without my muse

[Bridge]
I want auroras and sad prose
I want to watch wisteria grow right over my bare feet
‘Cause I haven’t moved in years
And I want you right here
A red rose grew up out of ice frozen ground
With no one around to tweet it
While I bathe in cliffside pools
With my calamitous love and insurmountable grief
[Chorus]
Take me to the Lakes where all the poets went to die
I don’t belong and, my beloved, neither do you
Those Windermere peaks look like a perfect place to cry
I’m setting off, but not without my muse
Not without you
Take me to the Lakes where all the poets went to die
I don’t belong and, my beloved, neither do you
Those Windermere peaks look like a perfect place to cry
I’m setting off, but not without my muse
No, not without you

Ultime notizie su Taylor Swift

Tutto su Taylor Swift →