The Flaming Lips rilanciano: altri concerti in era Covid-19 nelle bolle spaziali

I The Flaming Lips in concerto con il pubblico dentro alle bolle spaziali: altre date annunciate per marzo 2021, ecco come funziona

Nell’era Covid-19, gli eventi che includono un gran numero di persone, ad oggi, sembrano miraggi, sogni che vorremmo vivere al più presto. Mentre sono iniziati (finalmente) i vaccini, nemmeno il Festival di Sanremo 2021 sembra poter evitare l’assenza del pubblico in sala. E’ delle scorse ore la quasi ufficialità di una kermesse con il teatro Ariston vuoto, senza nemmeno figuranti tamponati ad occupare le poltrone. Si era puntato al programma televisivo con la partecipazione di pubblico selezionato (come del resto avviene) ma Sanremo 2021 pare non possa essere incluso tra questi.

E se i concerti, ad oggi, nemmeno sembrano essere così vicini nei prossimi mesi, i The Flaming Lips hanno deciso di replicare la loro funzionante idea: il pubblico presente, dal vivo, dentro a delle “bolle spaziali”.

Ve ne avevamo già parlato, ricordate?

Era ottobre 2020 e il progetto era stato raccontato proprio da Wayne Coyne che aveva fatto uno schizzo durante i primi giorni della pandemia. Lo ha rivelato lo stesso frontman alla CNN.

“Avevo fatto un piccolo disegno … dove ho disegnato una foto dei The Flaming Lips che fanno uno spettacolo nel 2019. E io sono l’unica persona nella bolla spaziale, e tutti gli altri sono semplicemente normali. Poi ho creato un altro disegno con i The Flaming Lips mentre si esibiscono dal vivo in uno spettacolo nel 2020. Lo stesso identico scenario, ma io sono in una bolla e lo sono anche tutti gli altri.”

L’idea ha funzionato, ha attirato pubblico e lo ha messo in sicurezza, senza violare alcuna norma.

I Flaming Lips hanno eseguito il loro primo spettacolo dal vivo socialmente distante nella loro città natale di Oklahoma City per un pubblico incapsulato in bolle spaziali. Come riportato da Pitchfork, hanno ora annunciato altri due concerti: si terranno il 12 e il 13 marzo al Criterion di Oklahoma City. Secondo un comunicato stampa, “gli standard di salute e sicurezza locali saranno rigorosamente osservati per questo evento live Lips a piena produzione”.

Wayne Coyne si esibisce da diverso tempo in una bolla spaziale durante i suoi concerti. Prima del debutto dal vivo del loro set-up protetto da COVID, i Flaming Lips hanno rivelato la loro spumeggiante tecnica del pubblico durante un’esibizione a The Late Show With Stephen Colbert e nei video di “Brother Eye” e “Assassins of Youth” dal loro album del 2020, American Head.

 

I Video di Soundsblog