Sotto voce, Shari: testo e video della canzone di Sanremo Giovani 2022

Shari, Sotto voce, testo e significato della canzone di Sanremo Giovani 2022, ecco di cosa parla, guarda il video ufficiale

Shari è una cantante finalista di Sanremo Giovani 2022. Nella serata di venerdì 16 dicembre, tra i 12 concorrenti, solo 6 saranno ammessi al Festival di Sanremo 2023. Sarà in gara con il brano “Sotto voce“. Qui sotto potete leggere testo, significato e vedere il video ufficiale.

Shari, chi è la cantante di Sanremo Giovani 2022

Shari (Shari Noioso) è una cantante in gara a Sanremo Giovani 2022, nata nel 2022 a Montelfacone. Ha partecipato a Tu sì que vales e ad otto concerti de Il Volo. Tra i brani rilasciati nella sua carriera citiamo D0n’t you run, Sale, ed è presente nel disco di Salmo, nella traccia L’angelo caduto.

Sottovoce, Video ufficiale, significato canzone

Il pezzo parla di un rapporto tormentano che rischia di rendere ancora più tossico il clima e la situazione che circonda la protagonista del brano, incluso un bilancio disilluso (“C’ho il parabrezza rotto, un ex fidanzato, Una famiglia che mi sta troppo addosso, Ma ci saranno solo loro al mio funerale, Nient’altro”).

Clicca qui per ascoltare la canzone e per vedere il video ufficiale di Sotto voce.

Shari, Sottovoce, Testo canzone

Parlo sotto voce
E penso a troppe cose
E quando urlo il tuo nome
Poi perdo la voce

Sono davanti ad una porta
Che mi fa uscire dal mondo
C’è scritto exit sopra
Ed è qui in mezzo al cielo
La sfioro d’istinto la guardo
E sto qui seduta e penso
C’ho il parabrezza rotto, un ex fidanzato
Una famiglia che mi sta troppo addosso
Ma ci saranno solo loro al mio funerale
Nient’altro
Mi mancherà sicuramente il mio cane
Chissà se mi riconosce poi

E parlo sotto voce
E penso a troppo cose
E quando urlo il tuo nome
Poi perdo la voce

Ho deciso, ma se la apro solo ogni tanto
Sbircio dalla serratura
E dico che mi ci hanno spinta dentro
Tanto cosa mi perdo
Tanto non mi ci perdo
Posso tornare quando voglio
Non succede niente
Poi vedo mamma in lacrime
Che non mi riconosce
Mia sorella fa fatica a parlarmi
Non mi conosce
Mio padre che ne sa di me
E quel ragazzo che mi guarda da lontano
Lui chi è
Non ho niente attorno
Sono lontani tutti
Non ho fatto un cazzo
Ho i sogni tutti distrutti
Non li ho vissuti
E il parabrezza è ancora rotto
Quella porta mi ha distolta da tutto
Ma in realtà ha distorto

E parlo sotto voce
E penso a troppo cose
E quando urlo il tuo nome
Poi perdo la voce

Oh oh oh oh
Oh oh oh oh
Oh oh oh oh
Oh oh oh oh