Se piovesse il tuo nome, Elisa: testo e significato, ascolta la canzone (video)

Elisa, Se piovesse il tuo nome: testo e significato della canzone. Ascolta il brano, ecco di cosa parla il pezzo (video)

Se piovesse il tuo nome è un brano di Elisa tratto dal suo disco Diari Aperti, pubblicato a settembre 2018.

Elisa, Se piovesse il tuo nome, Significato canzone

Se piovesse il tuo nome è una canzone scritta da Calcutta con Vanni Casagrande e Dardust. Il brano racconta una relazione che si è conclusa ma che continua a rimanere in mente nei pensieri di chi canta. E’ percettibile e questo desiderio d’amore prende forma della pioggia dalla quale nasce il desiderio di dissetarsi. Il nome piove e disseta assaporando il sapore della persona verso la quale ancora si prova un forte sentimento. Via social, Elisa dichiarò:

“Nei miei dischi non ho cantato tante canzoni non mie, solo quelle che mi sono entrate dentro. Questa canzone e il suo mistero sono una di quelle. Ti ringrazio per avermela data, l’ho custodita e ho cercato di portarla piano nel mio mondo, l’ho immersa nel suono che cercavo, e adesso è finalmente di tutti e inizia il suo viaggio”

Se piovesse il tuo nome, Ascolta la canzone e guarda il video ufficiale

Cliccando qui potete ascoltare il brano e vedere il video ufficiale di “Se piovesse il tuo nome”.

Elisa, Se piovesse il tuo nome, Testo canzone

Non ci siamo mai dedicati
Dedicati le, le canzoni giuste
Forse perché di noi
Non ne parla mai nessuno
Non ci siamo mai detti le parole
Non ci siamo mai detti le parole giuste
Neanche per sbaglio
Neanche per sbaglio in silenzio
La città è piena di fontane
Ma non sparisce mai la sete
Sarà la distrazione
Sarà, sarà, sarà
Che ho sempre il Sahara in bocca
La città è piena di negozi
Ma poi chiudono sempre
E rimango solo io
A dare il resto al mondo
Se in mezzo alle strade
O nella confusione
Piovesse il tuo nome
Io una lettera per volta vorrei bere
In mezzo a mille persone
Stazione dopo stazione
E se non scendo a quella giusta è colpa tua
Non ci siamo mai visti per davvero e
Non ci siamo mai presi per davvero in giro
Neanche per sbaglio
Neanche per sbaglio in silenzio
La città incontra il tuo deserto
Che io innaffio da sempre
Sarà la mia omissione
Sarà, sarà, sarà
Che ora ho un fiore nella bocca
Se in mezzo alle strade
O nella confusione
Piovesse il tuo nome
Io una lettera per volta vorrei bere
In mezzo a mille persone
Stazione dopo stazione
E se, se non scendo a quella giusta è colpa mia
Ma senza te chi sono io
Un mucchio di spese impilate
Un libro in francese che poi non lo so
Neanche, neanche bene io
Se devi andare pago io
Scusa se penso a voce alta
Scusa se penso a voce alta
Se in mezzo alle strade
O nella confusione
Piovesse il tuo nome
Io una lettera per volta vorrei bere
In mezzo a mille persone
Stazione dopo stazione
E se, se non scendo a quella giusta è colpa

Ultime notizie su Elisa

Tutto su Elisa →