Sanremo 2021, Irama in quarantena: il video delle prove mostrato per non escluderlo dalla gara?

Festival di Sanremo 2021, Irama in quarantena perché due collaboratori sono stati trovati positivi al Covid-19: video delle prove per la gara?

Irama doveva esibirsi nella prima puntata del Festival di Sanremo 2021 ma, poche ore prima, un suo collaboratore è stato trovato positivo al tampone antigienico. Il suo posto, alla fine, è stato preso da Noemi che ha cantato al suo posto il brano “Glicine”. Oggi, durante la conferenza stampa, si è parlato di quanto accaduto nelle ore successive:

Un collaboratore di Irama è stato trovato positivo all’antiigienico rapido. E’ scattato il molecolare per tutto lo staff. Irama compreso. Il collaboratore è nuovamente positivo al molecolare, anche un altro collaboratore di Irama. Tutti entrati in contatto nelle 48 ore precedenti devono osservare una quarantena di 10 gg, 14 se fosse la variante inglese. Aspettiamo una comunicazione dall’Asl di Imperia. Dal regolamento, Irama si ritirerà e non potrebbe partecipare alla gara di questa sera. Stiamo aspettando la comunicazione dell’Asl ma sappiamo che Irama dovrebbe ritirarsi”

A questo punto, ha preso la parola Amadeus:

“Ho parlato di Irama e aspettavamo il risultato dei collaboratori. Da regolamento si dovrebbe recuperare. Un’idea di questa notte è che non mi piaceva che un ragazzo venisse escluso per un problema legato al covid di un collaboratore. E potrebbe accadere ad altri. E se accadesse a un collaboratore di qualcuno in testa venerdì? Si ritroverebbe a saltare la finale. Chiedo a tutti se sono d’accordo di mandare e di tenere in gara Irama mandando in onda il video della prova generale. Non c’è un vantaggio o uno svantaggio perché non c’è comunque il pubblico. Questo permetterebbe ad Irama di essere in gara, in modo che anche questi ragazzi possano non vivere con una sorta di spada di Damocle sulla testa. E’ una modifica al regolamento che voglio fare oggi per essere giudicato dalla giuria demoscopica. Passerà quel video. Devo avere l’ok di tutti gli altri 25 cantanti in gara. E’ una tutela non solo per Irama ma per tutti se qualcuno rischiasse, venerdì o sabato, di perdere un’occasione fantastica per un problema non dipeso da lui”.

Gli fa eco Claudio Fasulo:

“E’ una misura volta a rispettare e garantire il lavoro delle case discografiche. Questa soluzione ci permetterebbe, in un modo straordinario, di non buttare il lavoro, ore e ore di sudore e passione. Concretamente, finita la conferenza stampa, invieremo una comunicazione a tutte le case discografiche presenti per avere un formale semaforo verde per questa idea del direttore artistico. Contiamo su una adesione totale nell’interesse di tutti”

Vi terremo aggiornati sulla questione Irama e sulla partecipazione del cantante al Festival di Sanremo con un video generale delle prove.

Ultime notizie su Festival di Sanremo 2021

Il Festival di Sanremo, anche noto come Festival della Canzone Italiana, è la principale manifestazione dedicata alla musica italiana.

Tutto su Festival di Sanremo 2021 →