Salmo a Fedez: “Non ho aderito alle tue iniziative perché mi stai sul cazz0. Ma sei un ottimo politico…”

Salmo risponde a Fedez e spiega come è nato il concerto improvvisato a Olbia. Poi definisce il rapper un ottimo politico…

Continua lo scambio pubblico di opinioni -o lo scontro a puntate, come preferite definirlo- tra Salmo e Fedez via social. Dopo essere stato nominato da Salmo, Fedez ha condiviso una serie di messaggi diretti al collega che, a sua volta, poco fa, via Instagram, ha commentato con un video in cui ha iniziato a spiegare, nei dettagli, come è stato organizzato il concerto improvvisato a Olbia:

Tre giorni prima del live ho fatto piazzare, sotto la ruota panoramica, nel centro di Olbia, un piccolo palco. I primi due giorni dovevano esibirsi vari artisti locali, il terzo giorno toccava a me. Il tutto è stato organizzato sotto falso nome, infatti, nella locandina c’era scritto Dj Triplo, non Salmo. Gli organizzatori del Comune non avevano minimamente idea di chi fosse Dj Triplo e non sapevano di trovarsi davanti 3-4000 persone. Ho comunicato posto e l’orario tramite messaggio e passaparola come si faceva una volta. Quindi se vi stavate chiedendo “Come è stato organizzato questo live?“, così, non è difficile basta usare un po’ di fantasia.

Salmo ammette poi di essere subito stato conscio di finire in un mare di polemiche e accuse:

Sarò sincero con voi, sapevo di andare incontro auna marea di merda ma non me ne fregava un cazzo. Che io abbia fatto una cazzata è discutibile. Perché il live è stato fatto sotto una ruota panoramica, a 10 metri dal Corso dove, visto che è una zona turistica, ci saranno minimo 10,000 persona ammassate senza mascherina. Anche perché l’obbligo alla mascherina in pubblico non c’è più. Se fossi andato al Corso e mi fossi affacciato dal balcone sarebbe stato uguale.

E si chiede quali siano le regole infrante…

Quindi quali sono le regole che ho infranto? Quali sarebbero la regole previste per un concerto all’aperto, senza recinzione, senza biglietti, accessibile a tutti in un zona turistica?Pprima di cantare sul palco ho detto delle cose importanti al microfono. La mia idea iniziale era di fare una protesta. Poi ho cantato perché è quello che faccio. Ho parlato delle regolette da parte dello Stato per i concerti che sono patetiche. Dentro il concerto ti devi comportare in una maniera, poi fuori puoi fare il cazz0 che ti pare. Allora non va bene. A me non va di fare live così in maniera triste, con persone sedute, distanziate e mascherine. Ok, ho fatto l’ipocrita e lo str0nzo ma mi sono battuto per le mie idee. Le regole non vanno bene. Quando ho detto la frase “Non puoi definirti un artista se non infrangi le regole”, se non avete capito è semplice: non siete artisti. Per voi è una sconfitta artistica, questa cosa la dovevate fare anche voi. Io mi sono battuto per andare contro delle regole ridicole, questa cosa riguarda anche voi. Voi ve ne state nelle vostre villette a collezionare i vestiti Versace e Gucci sbattendovene le palle. Rischiate qualche volta nella vita, battetevi per qualcosa. Il problema è che della musica a voi non interessa, non avete le palle per rischiare.

Salmo risponde a Fedez

Infine, l’affondo diretto a Fedez, senza nessun giro di parole:

Per chiudere questo pippone, questa è la cosa che vi interesserà di più… Fedez, non ho aderito alle tue iniziative seppur giuste perché mi stai sul cazz0. Io questa cosa non te l’ho mai nascosta. Penso però che tu sia un ottimo politico, sei bravissimo come politico ed è quello che devi fare. Ecco perché ti ho chiesto un consiglio su come organizzare la raccolta fondi per aiutare la Sardegna. Perché in quello tu sei bravissimo. Per questo te l’ho chiesto però non volevo avere a che fare niente con te. Questa è la verità. Vorrei chiederti se ogni qualvolta dovrò discutere con te, se devo discutere con un artista o CON un politico. Perché lo vorrei capire, a me sembri proprio un politico, non sei un artista. Buone vacanza e fai come sei fossi a casa mia.

Ultime notizie su Salmo

Tutto su Salmo →