Raoul Casadei è morto a 83 anni: addio al Re del liscio

E’ morto a 83 anni Raoul Casadei, il Re del liscio: il successo negli anni Sessanta e Settanta e l’Orchestra Casadei diventata un simbolo

Addio a Raoul Casadei, il Re del liscio, simbolo delle balere, della tradizionale romagnola. E’ scomparso a 83 anni il musicista associato alla celebre “Romagna mia”, conosciuta da tutti e scritta dallo zio. Secondo quanto raccontato dalla figlia Carolina, il padre è scomparso per complicazione legate al Covid-19. La donna racconta che stava benino, finché non è apparsa una bassa saturazione sul saturimetro. I dottori hanno diagnostica un po’ di polmonite e consigliato di ricoverarlo. Dopo una decina di giorni di lotta contro il virus, però, l’aggravarsi delle condizioni. Fino alla notizia della sua morte, in queste ore.

Pochi anni fa aveva raccontato:

“Negli anni Sessanta facevo il maestro elementare. Poi ho raccolto l’eredità di mio zio e all’inizio degli anni Settanta ho avuto un successo incredibile. Da solo vendevo più dischi di tutti quelli che erano nella mia casa discografica”

E così era davvero. Negli anni Sessanta, infatti, raccontava di aver fatto anche 365 concerti all’anno, in tutta Italia e diventa responsabile dell’Orchestra Casadei, dopo la scomparsa dello zio nel 1971.

Il successo dei Casadei apre un nuovo filone e negli anni Settanta vi è un vero e proprio boom del liscio nel nostro Paese. Nascono migliaia di orchestre e quella di Raoul partecipa anche al Festival di Sanremo e al Festivalbar. Il riscontro gli apre anche le porte della tv: arriva Domenica In, le pubblicità e il programma Stasera mi butto. Il boom è assoluto.

E’ il 1980 quando decide di ritirarsi e abbandonare le luci del palcoscenico ma continua ad esibirsi con la sua Orchestra. Nel 2001 al timone arriva anche il figlio Mirko che lo affianca in questa professione.

Rivoluziona di nuovo tutta l’orchestra e la ribattezza beach band portandola ancora più vicina alle nuove generazioni, proponendo i grandi successi Casadei rivisitati

Qualche anno dopo, nel 2006 viene scelto come naufrago all’Isola dei famosi.

L’anno scorso lo avevamo rivisto anche ospite, in collegamento, a La vita in diretta estate.