Quella Sera: il nuovo singolo di Samuel (Testo e Audio)

Quella sera è il nuovo singolo di Samuel, estratto dal secondo album solista del cantante dei Subsonica, Brigata Bianca.

Quella Sera è il nuovo singolo di Samuel, quarto estratto dal suo secondo album da solista, Brigata Bianca, dopo Tra un anno, Cocoricò e Cinema. Il nuovo singolo del cantante dei Subsonica entrerà in rotazione radiofonica a partire dal prossimo 1° ottobre.

Come già anticipato, Quella Sera arriva dopo il successo di Cinema, il duetto con Francesca Michielin, singolo inedito che è stato successivamente inserito nella riedizione digitale dell’album. Cinema ha ottenuto la certificazione di Disco d’Oro.

Nel testo del suo nuovo singolo, Samuel rievoca il ricordo di una notte, sottolineando l’importanza di quelle cose che, spesso, rischiamo di trascurare a causa delle dinamiche della nostra vita, come, ad esempio, un amore.

Di seguito, trovate il testo di Quella Sera. Cliccando qui, potete ascoltare la canzone.

Quella Sera: il testo

Quanti ricordi di quella sera
Dei cerchi nella sabbia che disegnavamo
Degli occhi della luna che ci sorrideva
Cosa ricordi di come eravamo.
Quanti ricordi di quella sera
Dei cerchi d’acqua con i sassi che sapevi fare
Dei nostri sogni all’orizzonte a naufragare
Cosa ricordi di quella sera.

Amore, sono qui per te
Sono sceso da quel treno in un clima perfetto
Ti troverò distesa nel tuo letto.
E sono ancora qui per te
Sono sceso da quel treno in un giorno perfetto
Ti immagino distesa nel tuo letto.

Quanti ricordi di quella sera
Viaggiavamo a luci spente nella notte
Illuminati dalla luna piena
E da lontano una campana che batte.
Quanti ricordi di quella sera
In quelle stanze buie di una scuola chiusa
Cadevamo giù dal cielo senza respirare
Che cosa puoi ancora ricordare.

Amore, sono qui per te
Sono sceso da quel treno in un clima perfetto
Ti troverò distesa nel tuo letto.
E sono ancora qui per te
Sono sceso da quel treno in un giorno perfetto
Ti immagino distesa nel tuo letto.

Vorrei illudermi sia stato il vento
A trascinarti via dal mio racconto
A farmi credere che forse il tempo
Saprà ricostruire un ponte ormai caduto.
Vorrei illudermi sia stato un caso
O questo cielo sempre nuvoloso
A speculare con il mio talento
Nel perderti ogni volta ed ogni volta ed ogni volta.

Amore, sono qui per te
Sono sceso da quel treno in un clima perfetto
Ti troverò distesa nel tuo letto.
E sono ancora qui per te
Sono sceso da quel treno in un giorno perfetto
Ti immagino distesa nel tuo letto.