Prince, l’album Camille verrà pubblicato. Ecco tutte le ultime novità

Prince, il disco “Camille”, registrato nel 1986, vedrà finalmente la luce. Ecco tutti gli ultimi aggiornamenti sul rilascio del disco

Jack White ha annunciato il rilascio di Camille, disco di Prince che non ha mai visto la pubblicazione ufficiale e che risale al lontano 1986. Prince ha registrato il disco per interpretare il personaggio del titolo dell’album, un alter ego femminile.

Ben Blackwell, co-fondatore della White’s Third Man Records, ha detto a Mojo in una nuova intervista che la loro etichetta indipendente ha ottenuto i diritti e presto pubblicherà l’album con il permesso di chi cura gli interessi dell’eredità di Prince.

“Finalmente lo pubblicheremo. La gente che ama Prince era d’accordo, quasi troppo facile”

Tutte le canzoni di “Camille” -in totale sono otto tracce- sono state pubblicate in qualche modo, ma mai nello stesso disco e spesso è stato difficile trovarle online. Alcuni dei brani sono stati inseriti in “Sign O’ The Times”, mentre la canzone “Rebirth Of The Flesh” è apparsa solo nel 2020 in un’edizione Super Deluxe di quell’album.

Le otto tracce che saranno presenti in “Camille” – che sembra destinata ad essere pubblicata sotto l’alter ego, non Prince – sono:

‘Rebirth Of The Flesh’
‘Housequake’
‘Strange Relationship’
‘Feel U Up’
‘Shockadelica’
‘Good Love’
‘If I Was Your Girlfriend’
‘Rockhard In A Funky Place’

Il disco è stato originariamente registrato nel 1986 con lo pseudonimo di Camille, un alter ego femminile interpretato da Prince cambiando il tono della sua voce per sembrare più androgino. Ai tempi aveva pianificato di pubblicare l’album senza alcun riconoscimento della sua identità ma è stato scartato diverse settimane prima della sua uscita prevista, con rare prime stampe di LP che alla fine sono emerse all’asta nel 2016.

L’anno scorso, un altro album “perduto” di Prince – “Welcome 2 America” – è stato finalmente pubblicato più di un decennio dopo la sua conclusione. L’album discute le relazioni razziali, la divisione politica e la giustizia sociale, con Prince che ha detto dell’album nel 2010:

“Il mondo è irto di cattiva informazione. La visione del futuro di George Orwell è qui. Abbiamo bisogno di rimanere saldi nella fede nei tempi difficili che ci attendono”.