Omar Pedrini operato per un aneurisma aortico: il cantante è cosciente ed è in terapia intensiva

Omar Pedrini è stato sottoposto ad un’operazione di chirurgia vascolare, durata cinque ore, a causa di un aneurisma aortico.

Omar Pedrini, durante la giornata di ieri, 11 giugno 2021, è stato sottoposto ad un’operazione di chirurgia vascolare a causa di un aneurisma aortico.

L’intervento, durato circa cinque ore, è riuscito. Il rocker bresciano, già cosciente, al momento, si trova nel reparto di terapia intensiva alla clinica Villa Torri di Bologna.

Il fondatore dei Timoria, tramite i social, aveva informato i fan riguardo l’imminente intervento. Nei giorni scorsi, Pedrini aveva condiviso un altro paio di immagini scattate in ospedale.

Di seguito, trovate il post con il quale il cantante e chitarrista aveva annunciato l’operazione, mantenendo un cauto ottimismo:

Il “pit stop” si prolungherà più del previsto per rendere possibile un intervento domani stesso. Sono già stato trasferito in cardiochirurgia a Bologna dove affronterò un operazione di chirurgia vascolare. In gergo tecnico, ho un (fottuto) aneurisma aortico. Chi mi segue sa di cosa parlo, per cui mi spiace darvi questa notizia, ma voglio darvi anche un paio di buone nuove: essendo arrivato qui con le mie gambe e non in emergenza, i miei “angeli” potranno lavorare sicuramente meglio e se andrà tutto bene, sarò più forte di prima. L’intervento sarà più semplice e, quindi, la degenza dovrebbe essere meno lunga.

A causa dell’operazione, Omar Pedrini si è ritrovato costretto a rimandare alcuni impegni live in programma nelle prossime settimane, manifestando il proprio dispiacere:

Sarebbe stata l’estate della ripartenza e, invece, resterò un po’ ai box. Ma devo accettare serenamente il mio karma. “Un guerriero sa imparare ad amare il suo dolore” diceva qualcuno.

Ricordiamo che Omar Pedrini, già nel 2002, all’età di 37 anni, subì un delicato intervento in seguito ad un malore causato da una lacerazione aortica, provocata dalla rottura di un aneurisma.