Nessuno mi può giudicare, Caterina Caselli: testo e significato della canzone (Video)

Nessuno mi può giudicare, Caterina Caselli: testo e significato della canzone. Presentata a Sanremo ’66, è il brano più famoso della Caselli.

Nessuno mi può giudicare è la canzone più famosa di Caterina Caselli, pubblicata nel 1966 con il 45 giri, Nessuno mi può giudicare/Se lo dici tu.

Dopo la pubblicazione, Nessuno mi può giudicare conquistò la prima posizione in classifica, rimanendoci per 8 settimane consecutive.

Caterina Caselli presentò il brano in gara al Festival di Sanremo 1966 che ottenne il secondo posto nella classifica finale (abbinata in coppia con Gene Pitney).

La canzone fu tradotta in più lingue e inizialmente avrebbe dovuto cantarla Adriano Celentano.

Il singolo è stato ripubblicato su CD nel 1997.

Caterina Caselli, Nessuno mi può giudicare: autori e significato canzone

La canzone porta la firma di Daniele Pace e Mario Panzeri.

Con questo testo, Caterina Caselli rivendica la possibilità di fare le proprie scelte nella vita senza la paura di essere giudicati. Nella fattispecie, il brano parla di una donna che decide di scegliere con chi stare, dopo aver valutato attentamente due uomini.

Nessuno mi può giudicare: ascolta la canzone

Clicca qui per ascoltare la canzone.

Caterina Caselli, Nessuno mi può giudicare: testo canzone

La verità mi fa male, lo so
La verità mi fa male, lo sai.

Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu
(La verità ti fa male, lo so)
Lo so che ho sbagliato una volta e non sbaglio più
(La verità ti fa male, lo so).

Dovresti pensare a me
E stare più attento a te
C’è già tanta gente che
Ce l’ha su con me, chi lo sa perché.

Ognuno ha il diritto di vivere come può
(La verità ti fa male, lo so)
Per questo una cosa mi piace e quell’altra no
(La verità ti fa male, lo so).

Se sono tornata a te
Ti basta sapere che
Ho visto la differenza tra lui e te
Ed ho scelto te.

Se ho sbagliato un giorno ora capisco che
L’ho pagata cara la verità
Io ti chiedo scusa e sai perché
Sta di casa qui la felicità.

Molto, molto più di prima io t’amerò
In confronto all’altro sei meglio tu
E d’ora in avanti prometto che
Quel che ho fatto un dì non farò mai più.

Ognuno ha il diritto di vivere come può.
(La verità ti fa male, lo so)
Per questo una cosa mi piace e quell’altra no
(La verità ti fa male, lo so).

Se sono tornata a te
Ti basta sapere che
Ho visto la differenza fra lui e te
Ed ho scelto te.

Se ho sbagliato un giorno ora capisco che
L’ho pagata cara la verità
Io ti chiedo scusa e sai perché
Sta di casa qui la felicità.

Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu.

Nessuno mi può giudicare: video ufficiale

Di Nessuno mi può giudicare, non è stato realizzato un video ufficiale. Sul web, però, è reperibile uno spezzone del film omonimo nel quale la Caselli esegue la canzone.