Montagne verdi, Marcella Bella: testo e significato della canzone in gara a Sanremo 1972

Marcella Bella, Montagne verdi: testo e significato della canzone- Ascolta il brano, in gara a Sanremo 1972, su Soundsblog (audio)

Montagne verdi è uno dei brani più famosi e amati della carriera di Marcella Bella.

Marcella bella, Montagne verdi, autori e Sanremo

La cantante partecipò per la prima volta al Festival di Sanremo 1972 proprio con questa canzone, ottenendo un settimo posto nella classifica finale. Il successo del pezzo, però, fu assoluto, superando anche i confini italiani. La canzone fu scritta da Giancarlo Bigazzi e dal fratello dell’artista, Gianni Bella.

Marcella bella, Montagne verdi, significato canzone

Il brano, dal sapore malinconico e nostalgico, è un viaggio nei ricordi nel canto di un amore presente (“Il mio destino è di stare accanto a te, Con te vicino più paura non avrò, E un po’ bambina tornerò”). Il sentimento è descritto come un porto sicuro di due corpi e due anime (“Nella nebbia le tue parole, La tua storia e la mia storia, Poi nel buio senza parlare ho dormito con te sul cuore”).

Montagne verdi, ascolta la canzone

Qui sotto potete ascoltare Montagne verdi.

Marcella bella, Montagne verdi, testo canzone

Mi ricordo montagne verdi e le corse di una bambina
Con l’amico mio più sincero, un coniglio dal muso nero
Poi un giorno mi prese il treno
L’erba, il prato e quello che era mio
Scomparivano piano, piano e piangendo parlai con Dio
Quante volte ho cercato il sole
Quante volte ho mangiato sale
La città aveva mille sguardi
Io sognavo montagne verdi
Il mio destino è di stare accanto a te
Con te vicino più paura non avrò
E un po’ bambina tornerò
Mi ricordo montagne verdi quella sera negli occhi tuoi
Quando hai detto, “Si è fatto tardi
Ti accompagno se tu lo vuoi”
Nella nebbia le tue parole
La tua storia e la mia storia
Poi nel buio senza parlare ho dormito con te sul cuore
Io ti amo mio grande amore
Io ti amo mio primo amore
Quante volte ho cercato il sole
Quante volte ho cercato il sole
Il mio destino è di stare accanto a te
Con te vicino più paura non avrò
E un po’ più donna io sarò
Montagne verdi nei tuoi occhi rivedrò