Wes Borland: “Ogni cosa che la gente ha detto su Marilyn Manson è vera”

Wes Borland crede che le accuse contro Marilyn Manson siano del tutto vere. Ecco le parole del chitarrista che ha suonato con il rocker

Non accenna a diminuire il fuoco delle accuse nei confronti di Marilyn Manson. Il rocker, pochi giorni fa, è stato accusato pubblicamente di essere stato responsabile di violenze psicologiche e fisiche da parte dell’ex fidanzata, Evan Rachel Wood. L’attrice ha scelto di denunciare tutti gli orrori subiti attraverso un post su Instagram, provocando un prevedibile tsunami mediatico nei confronti del cantante. Nonostante abbia negato le accuse, la casa discografica ha immediatamente stoppato ogni promozione dell’ultimo disco e ha rescisso il contratto discografico ad effetto immediato. Inoltre, è stato anche escluso da due produzioni televisive, American Gods di Starz e Creepshow di Shudder.

E, in queste ore, anche Wes Borland si è unito al coro delle accuse, sottolineando come ogni accusa mossa nei confronti del cantante corrisponda -secondo lui- alla verità. Borland è noto soprattutto per il suo lavoro con i Limp Bizkit, ma il chitarrista ha anche suonato brevemente con Marilyn Manson tra il 2008 e il 2009.

In un recente podcast, ha detto che “ogni singola cosa che la gente ha detto su Marilyn Manson corrisponde al vero“.

“Posso dire qualcosa adesso, molto velocemente? Marilyn Manson… sono stato nella sua band per nove mesi. Non è un bravo ragazzo. Ogni singola cosa che la gente ha detto su di lui è f0ttutamente vera. Quindi attenzione alle accuse nei confronti delle donne… come quando le persone dicono [cose cattive su] queste donne che stanno uscendo  fuori su di lui proprio ora… vaffancul0, stanno dicendo la verità. Mi dispiace per tutti coloro che in questo podcast in questo momento non apprezzano quello che sto dicendo. Quel ragazzo ha un talento incredibile, ma è incasinato e ha bisogno di essere messo sotto controllo e ha bisogno di diventare sobrio e ha bisogno di venire a patti con i suoi demoni. È un cattivo ragazzo. Ero lì quando era con Evan Rachel Wood, ero a casa sua, non è stato f0ttutamente bello. Questo è tutto quello che dirò al riguardo. Se qualcuno sta cercando queste ragazze e dice, ‘Tu blah blah blah, questo e quello,’ fanculo, è tutto quello che dirò”

Borland ha poi anche ricordato una volta in cui Manson lo ha aggredito:

“Ha cercato di soffocarmi sul palco e io l’ho ribaltato e l’ho lasciato senza fiato. Non è un bravo ragazzo. Arrivederci. Mi scuso. Ero il più grande fan e [ora ] non lo sono”