Lacrime in limousine, Loredana Bertè feat. Fedez: ascolta la canzone (testo e audio)

Loredana Bertè feat. Fedez, Lacrime in limousine: testo e significato della canzone. Ascolta il brano tratto dall’album “Manifesto” (audio)

Lacrime in limousine è un brano presento nel nuovo disco di Loredana Bertè, Manifesto, uscito il 5 novembre 2021. Nella canzone è presente il featuring con Fedez.

Lacrime in limousine, significato canzone

Il brano è una riflessione sulla fame e sulla solitudine, un tema spesso affrontato. I due cantanti riflettono sulle distanza dalla loro casa, sui viaggi, sul sorridente e sentirsi soffocati in una frenesia che porta alla sensazione di essere soli. E la finzione dello spettacolo è un altro elemento chiave, ben sottolineato (E mi viene da ridere, mi viene da urlare, Questi riflettori accendono le cicatrici, Giochiamo ad essere felici”). Le lacrime in limousine sono coperte, nascoste al grande pubblico, dai vetri neri.

Loredana Bertè feat. Fedez, Lacrime in limousine, audio canzone

Qui sotto potete ascoltare il brano Lacrime in limousine, inciso da Loredana Bertè insieme a Fedez e presente nell’album “Manifesto

Loredana Bertè feat. Fedez, Lacrime in limousine, Testo canzone

Noi siamo lacrime in limousine
Nascoste dai vetri neri
Due Bloody Mary, i dischi di Amy
Negli specchietti la vita di ieri
Soltanto lacrime in limousine
Perché tu cosa volevi?
Due gocce Chanel come Marylin
In un mare di mille problemi
Non chiamare il driver, sono ancora sobrio
Piove – sulle scarpe – spumante, no logo
Odio quelli fortunati, però sono come loro
Come farsi una doccia, e poi sentirsi ancora sporco
Camera d’hotel, mezzanotte e ventitré
Come ieri ceno senza la mia band
Mi sdraio, mi manca Milano, mi mandi un messaggio
Pago il conto, e me ne vado (vado)
Non entriamo troppo nel dettaglio
Non so dire di preciso cosa siamo
Noi siamo lacrime in limousine
Nascoste dai vetri neri
Due Bloody Mary, i dischi di Amy
Negli specchietti la vita di ieri
Soltanto lacrime in limousine
Perché tu cosa volevi?
Due gocce Chanel come Marylin
In un mare di mille problemi
Io non sono un genio è solo fotogenia
C’è chi mi ha scopato solo per cortesia
Niente di personale ma, ti prego, vai via
Non è maleducazione, è solo ”gentefobia”
Se mi spegni le luci, non riesco a sognare
E mi viene da ridere, mi viene da urlare
Questi riflettori accendono le cicatrici
Giochiamo ad essere felici
Anche se
Noi siamo lacrime in limousine
Nascoste dai vetri neri
Due Bloody Mary, i dischi di Amy
Negli specchietti la vita di ieri
Soltanto lacrime in limousine
Perché tu cosa volevi?
Due gocce Chanel come Marylin
In un mare di mille problemi
Diamanti e dinamite
Champagne sulle ferite
Con gli occhi pieni di skyline
Prendiamo un altro volo
Siamo graffi sopra un capolavoro, eh ah-ah-ah
Distanze e calamite
Ai vostri non capite
Ma non ci capirete mai, lo facciamo di lavoro
Siamo graffi sopra un capolavoro, eh ah-ah-ah
Giochiamo ad essere felici
Anche se:
Noi siamo lacrime in limousine
Nascoste dai vetri neri
Due Bloody Mary, i dischi di Amy
Negli specchietti la vita di ieri
Soltanto lacrime in limousine
Perché tu cosa volevi?
Due gocce Chanel come Marylin
In un mare di mille problemi