Korn, Brian “Head” Welch assicura: “Ho un rapporto fantastico con Dio”

Brian “Head” Welch dei Korn parla della sua fede e dal rapporto magnifico con Dio: ecco le parole del chitarrista

Brian Welch, meglio conosciuto da tutti come “Head”, chitarrista dei Korn, ha parlato del suo rapporto con Dio e con la religione, tornando sull’argomento dopo alcune polemiche nate per una precedente intervista. Tempo fa, come riportato da Nme, parlando con Robb Flynn dei Machine Head, le sue parole erano state intese come una sorta di presunta “rinuncia” alle sue convinzioni religiose.

Durante l’intervento– fatto da Head a marzo nel podcast di Flynn, No Fuckin’ Regrets – il musicista ha detto che credeva di essere “andato troppo oltre” nel vantarsi della sua fede quando è diventato un cristiano rinato a metà anni 2000. L’avvicinamento religioso di Head raggiunse il culmine durante i primi mesi del 2005, quando lasciò il suo ruolo nei Korn per intraprendere una carriera nel rock cristiano. La decisione era arrivata nel periodo in cui si era liberato una vecchia dipendenza dalla droga, combattendo contro alcol, metanfetamine e Xanax. Durante l’intervista in questione, Flynn aveva chiesto a Head se la sua fede fosse diventata la sua “nuova dipendenza”. E Brian Welch dei Korn rispose:

Ne ero ossessionato, proprio come ero ossessionato dalle droghe. Credo di averlo fatto, di sicuro. E dovevo uscirne e trovare la normalità, perché non c’è niente di peggio di una persona religiosa dannatamente irritante che semplicemente te lo ficca in gola – non c’è niente di peggio di questo”

E proprio queste dichiarazioni hanno provocato polemiche e indignazione da parte di alcuni musicisti cristiani che hanno interpretato quei commenti come la rinuncia del chitarrista al cristianesimo. Una sorta di presa di distanza dalla fede. Ed ecco, nei giorni scorsi, una nuova intervista di Brian Welch, sul web, nella quale sottolinea l’equivoco e ribadisce di avere un rapporto meraviglioso con Dio:

“Quando sono diventato cristiano per la prima volta stavo uscendo dalle metanfetamine, prima di tutto, e ho avuto un incontro enormemente potente in cui Dio si stava rivelando a me. E così, in quei due lati della medaglia – venire fuori da metanfetamine e un incontro potente – non sapevo come reagire… Ero troppo zelante, ero odioso con la mia fede e mi ci è voluto un po’ per abbatterla. Quindi è tutto quello che stavo cercando di dire in quel video, in quel podcast con Robb Flynn”