Nuovo decreto legge e Green Pass: le discoteche restano (ancora) chiuse

Il Decreto legge reso noto il 22 luglio 2021 tra vaccinazioni, green pass, locali aperti e regole: le discoteche, però, resteranno chiuse

Questa sera, in diretta, Mario Draghi -affiancato dal Ministro della Salute Speranza, ha introdotto e piegato il nuovo decreto legge varato legato al Covid-19 con una serie di novità legate soprattutto all’entrata in vigore del Green pass, disponibile per chi si è vaccinato. Prorogato lo stato d’emergenza fino al 31 dicembre 2021, sono stati resi noti alcuni luoghi e strutture (come piscine e palestre) dove sarà necessario possedere il Green Pass per potervi accedere. Come accade sempre da ormai un anno e mezzo, prima che il tutto diventasse ufficiale e spiegato in diretta televisiva nel prime time/preserale, erano uscite anticipazioni e rumors. Alcuni smentiti, altri confermati. Tra quelli “sbagliati”, la riapertura delle discoteche.

Se l’estate scorsa le discoteche all’aperto erano riuscite a trovare ossigeno e ad aprire, seppur per un breve periodo, quest’anno sembra sempre più lontana l’ipotesi di una serata danzante. All’aperto o al chiuso che sia. Si era vociferato di un doppio vaccino necessario, di un ciclo completo delle due dosi per poter entrare in discoteca ma… così non sarà.

Le discoteche resteranno chiuse.

Non sono state, infatti, nominate insieme ad altri luoghi di incontro e collettività. Nell’estate 2021, nel mese di agosto, ancora nessuna speranza di poter ballare sotto la luna. Nemmeno dopo la vaccinazione completa, nemmeno col Green Pass efficace ed effettivo.

Tra le strutture e le attività più duramente colpite fin dai primi giorni dell’arrivo del Covid nel nostro Paese, le discoteche hanno davvero potuto avere poche settimane di libertà, in più di 14 mesi di gestione pandemia. Sembrava poter esserci uno spiraglio dalle indiscrezioni, una possibilità legata al “lasciapassare via vaccino” ma è tramontata ufficialmente anche questa ipotesi.

Niente balli, niente dj e consolle, niente brani da poter ballare in gruppo all’aria aperta. L’estate 2021 difficilmente troverà ancora spazio e tempo per permetterci un ballo di gruppo tra possessori di Green Gard.

Voglia di ballare un reggae in spiaggia
Voglia di riaverti qui tra le mie braccia
In una piazza piena
Per fare tutto quello che non si poteva

Estate 2020, quel che (allora) vi fu.