Gemitaiz contro Jovanotti: “Un pagliaccio”. E sul Jova Beach Party: “Non ci andrei manco morto”

Gemitaiz si sfoga su Instagram e attacca il collega a il Jova Beach Party. “Un pagliaccio, non ci andrei manco morto. Ecco le sue parole

Mentre il Jova Beach Party continua a viaggiare per l’Italia con festival sulla spiaggia che iniziano alle 15 e finiscono dopo il concerto del protagonista, Jovanotti, non accennano a diminuire le polemiche. Questa volta, via Instagram Stories, è stato Gemitaiz ad affondare un colpo al collega:

“Raga non mi chiedete più se andrò anche io a qualche Jova Beach Party. Trovo che Jovanotti sia un pagliaccio e porti in giro un carrozzone di qualunquismo cosmico. 60 o 90 euro per vederlo saltare vestito da pirata mentre passa da Benny Benassi ai Queen”

Poi, Gemitaiz spiega il perché di questo suo pensiero e svela l’opinione verso il cantante:

“Avrà anche fatto del bene quando ha cominciato ma da tempo è l’emblema del ribelle che appena ha visto il cash, si è venduto alla qualunque. Non c’andrei manco morto”

Gemitaiz contro Jovanotti

Se nelle scorse settimane Jovanotti ha ospitato diversi colleghi e amici -da Gianni Morandi a Renato Zero e Giuliano Sangiorgi- sicuramente non vedremo mai Gemitaiz salire sul palco del Jova Beach Party per duettare con lui. Il rapper ha deciso di rispondere così ai numerosi fan che gli domandavano se, in una delle prossime data, ci sarebbe stata la possibilità di assistere anche ad un suo live. Risposta decisamente negativa.

Jova Beach Party, le polemiche ambientalista

Nei giorni scorsi, prima dell’attacco di Gemitaiz, Jovanotti è stato al centro di numerose polemiche proprio legate al concept dei concerti sulla spiaggia. Queste le parole di Luigi Silenzi, coordinatore del Comitato Tag Costa Mare, parlando anche dei live avvenuti nel 2019:

“Le ruspe sono di nuove entrate sulla spiaggia di Casabianca, distruggendo tutto il lavoro di restauro ambientale avviato, confermando che il Jova Beach è più importante della tutela e valorizzazione naturalistica (…) Le ruspe entrarono sulla spiaggia di Casabianca ‘Area di tutela del Fratino’ dove era vietato per ordinanza dello stesso sindaco anche il calpestio della zona. Tutta la vegetazione dunale venne completamente distrutta per il giorno del concerto, quando più di 30mila persone si sono accalcate nella stessa area dove fino a qualche giorno prima era interdetto l’accesso. A seguire nel 2020 il comune resosi conto di quanto accaduto, aveva affidato ad un botanico l’incarico di avviare un restauro ambientale e ricreare l’ecosistema originario con la traslocazione di piante, talee e semi, svolto attraverso un iter autorizzativo della Regione Marche. Nel 2021 si è avviata l’opera di restauro ambientale e quest’anno si erano iniziati a vedere i risultati. Oggi la scelta ‘criminale’ di distruggere nuovamente l’area con le ruspe”

Accuse e critiche che Jovanotti ha duramente rispedito al mittente:

“Il Jova Beach Party è un lavoro fatto bene, che tiene conto dell’ambiente, se pensate non sia fatto bene venite a verificare, non sparate fuffa (…) Il mio pubblico è fantastico, è gente con una coscienza alta rispetto all’ambiente, se viene qui è perché si vuol divertire e sa come farlo (…) Sia chiaro a tutti: il Jova Beach non mette in pericolo nessun ecosistema, anzi ripuliamo le spiagge e le portiamo ad un livello migliore di come le abbiamo trovate”

Jova Beach Party, Calendario, date e città

Ecco le prossime date in programma per il Jova Beach Party. Da Vasto, passando per Castel Volturno e Viareggio, per chiudere il 10 settembre all’aeroporto di Bresso, a Milano.

19 e 20 agosto 2022 – Vasto (Ch), Lungomare Duca degli Abruzzi
26 e 27 agosto 2022 – Castel Volturno (Ce), Spiaggia Lido Fiori Flava Beach
2 e 3 settembre 2022 – Viareggio (Lu), Spiaggia del Muraglione
10 settembre 2022 – Bresso (Mi), Aeroporto

Ultime notizie su Gemitaiz

Tutto su Gemitaiz →