Fusione Nucleare, Calma: testo, video, significato della canzone

Fusione Nucleare: testo, video ufficiale, audio, significato della nuova canzone di Calma uscita oggi venerdì 24 giugno 2022

Porta per titolo ‘Fusione Nucleare’, il nuovo singolo di Calma, uscito, oggi, venerdì 24 giugno 2022.

Fusione Nucleare, Calma, significato

E’ il cantante, ex allievo dell’ultima edizione di ‘Amici’, a raccontare la genesi del brano:

Domani sera a mezzanotte esce #FusioneNucleare ed è il mio ritorno dopo il vortice della scuola di Amici.
gli ultimi, sono stati mesi assurdi, impensabili, che mi lasciano addosso la fame di fare questo mestiere con più gioia possibile.
@cesarechiodo , @bungarofficial , @isognidirakele ed io abbiamo scritto insieme questo brano, cui primo provino risale ad aprile del 2019.
in questi tre anni me lo sono coccolato, riascoltato fino allo sfinimento, sognando con le cuffie il giorno che avreste potuto ascoltarlo anche voi .
quel giorno è quasi arrivato e per me significa un grande nuovo inizio che mi da quel brivido che solo le pagine vuote pronte a riempirsi sanno darti.
la collaborazione con @orangle_records e @ingrooves @umitalia che hanno deciso di puntare su di me e credere in quello che faccio è un grande onore.
il team si allarga e non posso che essere pieno di felicità!
#FusioneNucleare è per chi si riscopre meravigliosamente umano mentre sta amando.
io con voi, voi con me! partiamo.

Fusione Nucleare, Calma: video

Cliccate sulla foto, in basso, per vedere il video con l’audio ufficiale della canzone.

Calma

Fusione Nucleare, Calma: testo

Ecco il testo di ‘Fusione Nucleare’:

Forse non ti ho detto mai
che ci fa stare bene
stare un po’ da soli
ripensare a tutto quello che succede
intorno a noi
a cosa siamo io e te

noi che siamo più fedeli
di tutti gli animali
anche in piena estate
siamo temporali
fulmini d’agosto
si ma tutto apposto,
non ci odiamo mai.

a volte abbiamo solo bisogno
di precipitare come aeroplani di carta
e perderci in un cielo rosso
come la tua bocca

guarda tutte quelle luci
e la città che dorme
poi si sveglia e morde
qualche volta ti uccide
ma il giorno dopo sembra tutto normale
guarda tutte quelle stelle
sono i nostri occhi
non li puoi fregare
sanno tutti di noi
che siamo veri
fusione nucleare
abbiamo tanto bisogno d’estate

forse non mi hai detto mai
che le nascondi
bene tutte le paure
le tue fragilità
sono i miei punti luci
una finestra aperta dove filtra il sole
e ci sentiamo così forti
in questo appartamento
senza spazio – tempo
con un giardino stto al letto
cuore di cristallo.

guarda tutte quelle luci
e la città che dorme
poi si sveglia e morde
qualche volta ti uccide
ma il giorno dopo sembra tutto normale
guarda tutte quelle stelle
sono i nostri occhi
non li puoi fregare
sanno tutti di noi
che siamo veri
fusione nucleare
abbiamo tanto bisogno d’estate

cammini dentro la mia testa
poi, fai sempre troppo rumore
sei la guerra più bella
ci potrei morire
la mia casa al mare
dove ritornare
e rimanere, e rimanere
(abbiamo tanto bisogno d’amare)

guarda tutte quelle stelle
sono i nostri occhi
non li puoi fregare
sanno tutti di noi
che siamo veri
fusione nucleare
abbiamo tanto bisogno d’estate.