Eurovision 2022, Achille Lauro, rappresentante di San Marino, eliminato alla semifinale

Achille Lauro è stato eliminato durante la seconda semifinale dell’Eurovision 2022. San Marino non sarà in finale

Nulla da fare per Achille Lauro. Il cantante, vincitore del contest “Una voce per San Marino”, non è riuscito ad accedere alla finale della kermesse musicale. Nella seconda semifinale, andata in onda giovedì 12 maggio in prima serata su Rai 1, il cantante si è esibito ma non ha ottenuto il pass per candidarsi tra i 10 Paesi più votati.

Ma andiamo con ordine. All’inizio di febbraio, al Festival di Sanremo 2022 vinsero Mahmood e Blanco che, con la loro “Brividi”, conquistarono il primo posto davanti ad Elisa (“O forse sei tu”) e Gianni Morandi (“Apri tutte le porte”). In gara, in quell’edizione, c’era anche Achille Lauro con il brano “Domenica”, dal sound gospel ma fedele allo stile che ha reso celebre l’artista nelle precedenti edizioni del Festival. Per lui solo la 14esima posizione della classifica finale.

Poi, però, ecco arrivare l’annuncio e la decisione di candidarsi per San Marino. Si è aperta una selezione che ha portato diversi cantanti ad una serata finale -appunto “Una voce per San Marino”- seguitissima sui social. Numerosi gli artisti che si sono esibiti per l’occasione, da Valerio Scanu a Spagna, passando per Francesco Monte e Camile Cabaltera. Come dai primissimi pronostici, ad avere la meglio è stato proprio Achille Lauro con il brano inedito, creato ad hoc per l’evento, Stripper.

La scelta del cantante ha diviso il web. C’è chi ha giudicato furba e intelligente la sua mossa (non potendo partecipare di diritto all’Eurovision 2022, ha tentato la strada parallela) e chi ha criticato la sua decisione di “sfidare” l’Italia con Mahmood e Blanco. Lo stesso Mahmood, in una recente intervista aveva commentato:

A me farebbe strano pensare di andare contro il nostro Paese, ma stimo la scelta di andare con San Marino, anche perché come conseguenza deve sopportare tutto quello che gli stanno dicendo dietro. Tutto sommato non ha fatto così male

In ogni caso, chi si aspettava uno scontro “in casa sanremese” nella finale di sabato, sarà deluso. Achille Lauro è stato escluso dai 10 Paesi ammessi alla finale. Si è esibito su un toro meccanico, fedele al suo stile “provocatorio”, con un pezzo che prende quota nel ritornello e ha infiammato il Pala Olimpico. Ma non è bastato…

Anche Malta, rappresentata da Emma Muscat, ex volto di Amici, non è riuscita ad arrivare fino all’ultima data dell’Eurovision Song Contest.

Ecco i 10 Paesi ammessi nella seconda semifinale:

Finlandia con The Rasmus che cantano Jezebel
Serbia con Konstrakta che canta In Corpore Sano
Azerbaijan con Nadir Rüstəmli che canta Fade to black
Australia con Sheldon Riley che canta Not the same
Estonia con Stefan che canta “Hope”
Romania con WRS che canta Llamame
Polonia con Krystian Ochman che canta “River”
Belgio con Jérémie Makiese che canta Miss you
Svezia con Cornelia Jakobs che canta Hold Me Closer
Repubblica Ceca con We Are Domi che canta “Lights Off”

Ultime notizie su Eurovision

Tutto su Eurovision →