Beyoncè, playback dell'inno americano? Video esibizione

Beyoncè-inno-americano

Come anticipatovi qualche giorno fa, per l'inno americano è stata scelta Beyoncè
. Un incarico importante, durante la famosa cerimonia di inaugurazione del secondo mandato del Presidente Barack Obama e del suo vicepresidente Joe Biden. L'attenzione mondiale dell'esibizione con la performance ripresa e applaudita ovunque. Perché la sicurezza e la voce impeccabile dell'ex (?) Destiny's Child hanno convinto tutti.

Un momento storico per la carriera di chiunque sia il prescelto per un tale onore. La tensione è alle stelle, gli occhi degli americani scrutando l'esibizione. E poi promuovono il perfetto live. Ma ecco la sorpresa delle ultime ore. Pare, infatti, che Beyoncè non abbia affatto cantato dal vivo ma abbia, bensì, registrato il tutto nel pomeriggio, proprio per scongiurare qualsiasi imprevisto della diretta. Dopo il salto il video:

A confermare la voce è stato proprio il New York Post che ha ripreso la dichiarazione di Kristin DuBois, il portavoce della band del Corpo dei Marine. L'uomo ha spiegato così l'accaduto:

"Noi abbiamo suonato dal vivo, come band. Ma abbiamo avuto notizia all'ultimo minuto che Beyoncè avrebbe usato il pre-registrato nella traccia vocale. Quelle erano le istruzioni che ci hanno dato. Non sappiamo quale sia il motivo"

La notizia di un Pre-Rec che ha già fatto il giro del mondo e ha attirato alcune critiche e polemiche. Ma come? -si chiedono in molti- perché fare un simil playback durante un momento così atteso? Il rischio di un errore era da scongiurare a tutti i costi? Il timore che l'emozione potesse giocare un brutto scherzo ha avuto la meglio?

Allo stesso tempo, i fan della cantante prendono le sue difese, ribadendo che Beyoncè ha semplicemente voluto evitare un qualsiasi contrattempo dovuto al live e che non ha assolutamente bisogno di dimostrare di saper cantare. Ma le polemiche sono nate, in attesa di una risposta dalla diretta interessata...

Fonte | Fox News

  • shares
  • Mail