Taylor Swift, Red: recensione dal web e dei lettori

Taylor Swift Red

Il nuovo album di Taylor Swift, Red, è un successo evidente. Dopo circa sei settimane dall'uscita, il disco ha venduto oltre due milioni di copie solo in America.

Il record previsto si è trasformato in realtà, per la gioia dei numerosi fan ed estimatori della cantante country americana. Prima della sua uscita, ogni singolo e brano presentato in anteprima entrava di diritti nei piani alti della classifica Billboard. Una conferma esibita anche nei premi ai recenti Mtv Europe Music Awards e American Music Awards 2012. Ma la critica come si è espressa nei confronti dell'artista? Red è riuscito a conquistare tutti? Oppure qualcuno ha bocciato il nuovo disco? E voi come giudicate Red? Un album godibile oppure vi ha convinto poco e lo ritenete sopravvalutato? Qui sotto il sondaggio da votare, dopo il salto le recensioni più importanti dal web.

The Telegraph (UK): E' frustrante, poi, quando la Swift ritorna se stessa. Troppe canzoni in questo rigonfio album di ben sedici tracce rivisitano i delicati versi strimpellati e i cori senza carattere del suo precedente lavoro

Slant Magazine: Se Red è fondamentalmente troppo incostante e irregolare per essere davvero un grande album pop, i suoi punti di forza rappresentano anche il miglior lavoro nella carriera della Swift che adesso suona come come una popstar destinata ad esserlo a lungo

PopMatters: La sua offerta è più variegata ma anche più sconnessa del suo precedente lavoro, Red suona come un album di transizione per Swift

Rolling Stone: che stia davvero parlando di Jake Gyllenhaal ("We're never ever getting back together") o fantastichi su un innamoramento in un party su uno yatch, il suo progetto di scoperta di se stessa è una delle migliori storie del pop. Quando lei è davvero in forma, le sue canzoni sono come tatuaggi

Boston Globe: Non è Bob Dylan, ma la scrittura è miglia avanti rispetto a dove la Swift è stata recentemente, due anni fa.

BBC Music: E un'arguta 'paroliera' con un occhio acuto.

Taylor-Swift-Red-recensioni

Country Weekly: Red può non essere un album genuino ma potrebbe benissimo essere un capolavoro pop, più in linea con l'ultimo album di Pink, The Truth About Love, piuttosto che del predecessore di Red, Speak Now.

Consequence of Sound: Il denaro e il successo possono essere altrettanto buoni come una favola di Romeo e Giulietta e la Swift è abbastanza abile da dire cosa importanti e prendere in giro qualcuno nella sua fiabesca notorietà

Drowned In Sound: Per tutta la sua lavorata essenza, Red rimane saldamente a terra in un incrocio tra innocenza ed esperienza.

musicOMH.com: Prese singolarmente, la maggior parte delle canzoni sono compiute e coinvolgenti (anche se potremmo certamente potuto fare senza la triste Sad Beautiful Tragic), ma Speak Now è stato un lavoro così coerente che Red non può fare a meno di apparire modestamente deludente.

Los Angeles Times: Red è un grande disco che arriva e occasionalmente tocca, riempito con canzoni pop ben costruite da Taylor a misura per duetti in camera da letto.

Red-Taylor-Swift-recensioni

The Guardian: Swift ha talento per il romanticismo

The Observer (UK): Come sempre la Swift sembra conoscere solo la frase giusta per tirarti dentro le storie di rotture dei rapporti

Spin: Qualunque cosa sia, questa musica è piena di piaceri adulti.

American Songwriter: Se sei in una fase della vita differente dalla sua, può essere difficile cercare di tenere il passo con il susseguirsi di emozioni a cui lei dà voce con destrezza, ma è anche assolutamente esaltante.

All Music Guide: Ha costruito qualcosa di così preciso che il suo successo sembra quasi programmato, ma sotto sotto, Taylor è ancora nervosa e questo rende Red non solo accattivante, ma avvincente

The A.V. Club: In certi punti è magnifico, a volte, ma in altri è anche complicato e, talvolta, sfuocato

Absolute Punk: E' sensuale, audace e completo

Billboard.com: Red è la sua versione integrale ad oggi più interessante, ma probabilmente non lo sarà quando tutto è detto e fatto nella sua carriera.

Msn Music: Mi piacciono i pezzi frizzanti ed esuberanti in genere. Ma "Begin Again" e soprattutto "Stay Stay Stay" mi rendono felice e colpiscono forte

  • shares
  • Mail