White Stripes di nuovo insieme in Tv. Aspettando il nuovo album, previsto per l’estate

Si sono guadagnati il rispetto di fan e colleghi, hanno ispirato grandi artisti come gli U2. Qui da noi hanno anche fatto da colonna sonora all’italico trionfo nel mondiale di calcio tedesco (bei tempi, ricordate?). Dopo 6 album e 12 milioni di copie vendute i White Stripes sono attesi con del nuovo materiale, a cui

di piero

Si sono guadagnati il rispetto di fan e colleghi, hanno ispirato grandi artisti come gli U2. Qui da noi hanno anche fatto da colonna sonora all’italico trionfo nel mondiale di calcio tedesco (bei tempi, ricordate?). Dopo 6 album e 12 milioni di copie vendute i White Stripes sono attesi con del nuovo materiale, a cui pare stiano lavorando nonostante i mille progetti paralleli.

Il settimo disco di studio di Jack e Meg White dovrebbe esser pronto entro l’anno (alcuni indicano l’estate come periodo di release), nell’attesa potremo finalmente rivederli esibirsi insieme dal vivo: accadrà tra due giorni, il 20 febbraio, nella puntata conclusiva del tv show della NBC “Late Night with Conan O’Brien”.

L’avvenimento sarà memorabile per gli amanti della loro musica, perché il duo di Detroit non si esibisce pubblicamente dal 2007. Due anni non sarebbero poi così tanti, in circostanze “normali”. Ma non è questo il caso, se si pensa che in quel lasso di tempo ci sono stati un (presunto) sex-tape scandaloso, un esaurimento nervoso di Meg, la cancellazione di un Tour già pianificato e il timore costante di scioglimento nonostante le rassicurazioni.

L’esibizione allo show di O’Brien (che non mancheremo di proporvi, contate pure su SoundsBlog!) sarà come una sorta di rito propiziatorio per i WS; già nel 2003 infatti apparirono per una settimana di fila come ospiti musicali. E le cose male non gli andarono, dopo.

In attesa di scoprire se suoneranno vecchie hit o nuove canzoni, vi lascio ad un piccolo tributo (disponibile su Dada.net in un’apposita compilation) a quello che senza dubbio è stato e continua ad essere il pezzo più conosciuto dei White Stripes. L’originale è tutt’altra pasta, manco a dirlo. Ma un omaggio è pur sempre un omaggio, una bella cosa. Provate a dargli un ascolto 🙂