Quiet Riot, il batterista Frankie Banali è morto: aveva 68 anni

Frankie Banali è morto: è stato il batterista dei Quiet Riot e Wasp

E’ stato Tmz a lanciare la notizia tra i primi: il batterista dei Quiet Riot, Frankie Banali, è morto in seguito alla sua battaglia contro il cancro al pancreas.

Secondo quanto emerso, l’uomo è morto giovedì sera a Los Angeles circondato dai suoi cari. E’ stata la moglie Regina che ha rivelato di come l’uomo abbia perso la sua guerra di 16 mesi contro il cancro. La donna ha spiegato che la chemioterapia aveva smesso di funzionare e Frankie ha subito una serie di ictus, rendendo impossibile continuare una sperimentazione clinica.

La malattia gli fu diagnosticata nell’aprile 2019.

Frankie non fu un membro fondatore della band metal degli anni ’80 ma ha fatto il suo esordio con i Quiet Riot nel 1983, in occasione del loro terzo album, “Metal Health”, e ha suonato la batteria in 12 dischi della band. L’uomo ha suonato anche per i W.A.S.P, in ben 7 album del gruppo.