Chromatica di Lady Gaga: le recensioni della critica sul nuovo album, esprimi la tua opinione nel sondaggio

Chromatica di Lady Gaga: le recensioni, critica sulle canzoni del nuovo album

E' finalmente uscito Chromatica, il sesto album in studio di Lady Gaga.

Il disco è stato rilasciato il 29 maggio 2020 da Streamline e Interscope Records. Originariamente previsto per il 10 aprile 2020, l'uscita è stata ritardata di diverse settimane, a causa della pandemia di COVID-19. Gaga e BloodPop sono stati i produttori esecutivi dell'album. Chromatica è un album dance-pop, synth-pop ed electropop, che incorpora elementi di EDM, house e molti altri generi elettronici. A livello di testi, affronta temi come la salute mentale, la depressione, la solitudine, la ricerca dell'amore attraverso le difficoltà e l'autostima che contrasta con il suono positivo e uptempo dell'album. L'album contiene alcuni featuring: Blackpink, Ariana Grande ed Elton John.

Se il disco è un successo conclamato (arrivando ai primi posti delle classifiche internazionali), come avrà reagito la critica al nuovo lavoro della popstar? Tutti entusiasti? O qualche dubbio? Scopriamolo insieme con alcune recensioni. Ma, prima, vogliamo anche la vostra opinione...

Slant Magazine: Che si tratti di confondere la creazione dell'universo con amore e fama ("Sine from Above") o prendere in giro la teoria del mondo come una simulazione ("Enigma"), queste canzoni graffiano solo la superficie di idee più profonde prima di ricadere sula base di un cliché pop.

The New York Times: Ha alcuni momenti vocali scintillanti. Ci ricorda quanto facilmente Lady Gaga, 34 anni, possa convogliare il mondo sulla pista da ballo. Ma è incredibilmente sicuro che "Chromatica" sia anche un miscuglio...

Spin: Chromatica funziona sia come evasione sia come un ulteriore ritratto di qualcuno che sta cercando di riappropriarsi della sua identità.

Sputnikmusic: Il principale difetto di Chromatica risiede nella sua indecisione. Lady Gaga ha una serie di grandi idee ma il problema è che non sa come farle funzionare con fluidità pragmatica. Ci sono molte qualità sulle tracce, ma è un lavoro di patchwork il più delle volte.

NoRipcord: Chromatica ha i suoi momenti, ma non è un album da riprodurre ripetutamente.

Beats Per Minute: Lady Gaga probabilmente potrebbe fare un po 'di meno, forse trovando un modo strano di fondere Joanne con l'elegante elettronica di Chromatica. È una cantautrice pop di grande talento e una cantante intensa, ma a volte le sue idee ottengono il meglio di lei, e Chromatica è emblematico, in tutti i suoi alti e bassi.

PopMatters: Appesantito da brani minori come "Alice", "Enigma" e la (fortunatamente) breve collaborazione con le BLACKPINK per "Sour Candy", Chromatica non è un vero capolavoro. Tuttavia, dato il divertimento travolgente del club e i significati stratificati rivelati, è sicuramente il disco più vivace e coerente che abbia fatto da Born This Way.

Pitchfork: Questa è musica house nella sua forma più brillante e immacolata, un genere fatto di dolore ed evasione, corde alte e pulsazioni intorpidite. Ma i testi di Gaga sono chiari, per lo più privi di metafore e pretese religiose. ... Nonostante tutta l'enfasi di Gaga sul fatto che Chromatica sia un album pensato per essere ascoltato dall'inizio alla fine senza salti, il sequenziamento è un po 'fuori.

The A.V. Club: "Enigma" è davvero una parola adatta per Gaga. Le sue scelte possono essere sconcertanti, e non tutte le canzoni sono un successo, ma l'imprevedibilità è ciò che la rende eccitante. Quindi forse Gaga non sa ancora chi sia veramente. È ancora divertente guardarla rendersene conto.

Clash Music: Attraverso le sue sedici tracce, "Chromatica" è completamente esagerato, ma nel miglior modo possibile. Ogni canzone è un inno di sfida e potenziamento geneticamente progettato per la massima ballabilità.

The Guardian: Sotto molti aspetti, la Chromatica libe dalle ballad e preparata per la dance, rappresenta non solo il disco più personale di Gaga, ma anche il suo più diretto.

NME: L'album è ascoltato al meglio per intero, con i passaggi orchestrali cinematografici che collegano le canzoni fra di loro.

The Telegraph (Uk): Chromatica offre una Gaga con il suo stile più energico e potente, e questo è qualcosa da ascoltare.

The Indipendent: Chromatica è un album stravagante, a volte persino esagerato, ma sospetto che continuerà a rivelarsi nel tempo. E a quel punto, passerà alla prossima era.

Exclaim: Per più di un decennio, Lady Gaga ci ha incoraggiato a "solo ballare", indipendentemente dal dolore nascosto dentro di noi. Anche se negli ultimi anni potrebbe essersi disconnessa dai suoi stessi consigli, Chromatica dimostra che Gaga è tornata al suo meglio.

Rolling Stone: Per lo più, Gaga ha focalizzato lo spettro di Chromatica sul tipo di musica che muove il corpo, cosa che le viene naturale. La musica dance sarà sempre la sua salvezza e il suo rinascimento pop non potrebbe arrivare in un momento migliore.

  • shares
  • Mail