J-Ax in conferenza stampa: "Reale un disco dal doppio significato dove parlo anche del periodo successivo all'addio a Newtopia"

Abbiamo ascoltato in anteprima Reale, il nuovo disco di J-Ax: ecco la nostra recensione e tutte le dichiarazioni del rapper in conferenza stampa, che ha parlato di Matteo Salvini, di Junior Cally e della canzone del progetto dedicata all'addio della Newtopia, la società fondata con Fedez.

Esce il 24 gennaio nei negozi, nelle piattaforme di streaming e negli online store Reale, il nuovo album di J-Ax. L'album, arriva a cinque anni dall’uscita del suo ultimo disco da solista Il bello d’esser Brutti, è composto da 18 tracce ed è prodotto e distribuito da Sony Music Italy.

Con Reale, J-Ax cerca di non prendersi troppo sul serio, sottolineando a modo suo la necessità di restare con i piedi per terra, di essere veri, di togliere orpelli e maschere. Il titolo stesso dell’album ha un duplice significato: la realtà come vita reale e ironicamente la sua sovranità e maestosità nella musica. Tutte caratteristiche che si percepiscono chiare e tonde in un disco "ondivago", che si muove fra il serio ed il faceto e che contiene al suo interno un paio di pezzi davvero notevoli che promettono di diventare clamorose hit radiofoniche.

All'interno di Reale troviamo, fra le altre, il singolo di lancio La mia hit, nuovo potenziale tormentone in collaborazione con il collega Max Pezzali, che potete ascoltare qui sotto. Il progetto include anche i fortunati singoli Tutto tua madre, dedicato al figlio Nicolas e Ostia Lido.

 

J-Ax ha raccontato il disco alla stampa in occasione di una conferenza tenutasi qualche ora fa presso gli studi di Sony Music. L'incontro si è aperto con un video nel corso del quale il rapper ci ha raccontato del disco con un cut di un making-of (disponibile in formato integrale nella versione Deluxe del disco) in compagnia di alcuni dei produttori e dei featuring del progetto (fra gli altri, Jake La Furia, Paola Turci, Il Cile e i Boomdabash). Partiamo dal concept del disco, che è stato così definito dall'artista:

Io sono Reale, sono legato ai posti normali, ma allo stesso tempo non voglio negare di essere diventato un capo in quello che faccio. Quindi è un disco reale ma parla anche di Re Ale.

Si parte con gli ascolti. A dare il via alle danze è Mainstream, un pezzo ironico dal piglio deciso e con un giro di chitarra dal sapore reggae che Ax commenta così:

Si tratta di una lettura ironica della parabola di un artista, nel pezzo racconto i venti punti del successo di un artista rap, ma è anche applicabile agli artisti non rap.

Ma a che punto di questa scala si trova J-Ax? A quanto pare al secondo gradino:

Penso di essere al numero due, sono un artista a tutto tondo, vivo il momento in cui la gente mi ama ma ho comunque chi mi critica. Di norma, comunque, la gente finisce per amarti davvero soltanto quando schiatti.

Si prosegue con Beretta con i Boomdabash.Una canzone che parla della violenza sulle donne, tema molto molto caldo e decisamente spinoso, se trattato così:

Sottolineo che è una canzone circoscritta al tema del femminicidio. Penso ad Eminem, che ha da poco pubblicato un disco che va in una direzione opposta all'uso delle armi da fuoco. Lui prima esaltava le armi, mentre oggi è diventato liberal. Forse tutti questi anni da multimilionario gli hanno cambiato la forma mentis. Secondo me, la legittima difesa di un donna che subisce abusi non dovrebbe essere limitata. Se continui a subire abusi in questo caso è giusto che tu ti possa difendere. Io lo dico nel ritornello, "Non lo so se è colpa della beretta, io so che non la picchierà più". Salvini secondo me a questo pezzo non risponderà, non potrà dire una cosa che chi lo segue potrà apprezzare. Almeno potrà smettere di dire che sono del PD. Io l'ho smentito mille volte con i fatti, io vivo in Piazza Maciachini, quello che lui dice, che sono un Comunista col rolex, non è vero. Mi aspetto più che altro accuse per questo pezzo da parte sinistroide.

Sulle ultime polemiche sanremesi legate al caso Junior Cally, a proposito, J-Ax spiega:

Se sezioniamo i testi di un artista lo dovremmo fare con tutti gli artisti. Posso dire questo, se hai bisogno del rap, perché è il genere che oggi tira, poi non ti puoi lamentare. Eminem è stato strapagato a Sanremo quando l'anno prima aveva raccontato di come aveva ammazzato la madre. Junior Cally va semplicement in gara, non è stato strapagato come Eminem. Io sono per il principio che "La canzone, è una canzone, un film è un film". Ci sono mille motivi per cui un artista in un certo momento può voler dire una certa cosa. Secondo questo principio nessun rapper dovrebbe mai andare da nessuna parte.

Parliamo ora del brano Pericoloso, con Chadia Rodriguez.

Ho voluto fare un pezzo con Chadia che parlasse della radicalizzazione nella guerra fra i sessi, soprattutto sui social. Non so se conoscete la comunità e la teoria Incel. C'è una comunità, una filosofia che dice "Non è vero che nella vita conta il carattere, è tutto basato sul look, sui soldi e sullo status". Volevo fare un pezzo dove una donna e un uomo pieno di misoginia litigavano. Ho fatto ricerce sulla teoria della red pill e della blue pill.

J-Ax, dopo questo nuovo pezzo dal significato profondo, ci tiene a fare un commento generale sul disco:

In questo disco ci sono i momenti c*zzzoni e quelli più seri. Beretta e Pericolosa sono semplicemente due argomenti che mi colpiscono ma non mi riguardano. Io tento, attraverso la musica, di dare la mia opinione.

Spunta fuori, in conferenza stampa, anche una collaborazione, solo ventilata, con Iva Zanicchi:

Io la strofa a Iva l'ho mandata, ma non so quando uscirà. Ho sempre odiato gli artisti che non vogliono collaborare per non indispettire i fan. Sony è inc*zzata con me, perché ho fatto dei featuring con altri artisti che hanno avuto grande successo. La mia casa discografica ora mi blocca tutti i nuovi featuring fino a che non finisce il periodo promo di Reale.

Sulla fine di Newtopia e sull'intervista di Fedez a Peter Gomez J-Ax commenta:

Non mi sento traditore. A questa questione non risponderò mai. Il music business italiano è una cosa piccola, basta chiedere in giro per sapere com’è andata, tutto il resto è promozione. La cosa di per sé mi è scivolata per la testa. Anzi è meglio se mi fanno passare per cattivo, con la storia de "lo zio" faccio sempre la figura del troppo buono. Nel disco comunque questa questione viene liquidata nelle prime battute di un pezzo che si intitola Quando piove diluvia, è tutto quello che mi è successo nella settimana dopo che sono uscito da Newtopia. Mi interessava solo dire che venivo da una situazione dove non ero felice.

Concludiamo con il pezzo Il Terzo Spritz, il pezzo che al primo ascolto ha fatto applaudire i fan. Come si può intuire dal titolo, è un brano fresco e divertente (in collaborazione con Il Pagante) già proiettato come ideale singolo per la prossima stagione estiva.

 

Qui sotto tracklist e cover di Reale.

1 Mainstream (La scala sociale del Rap)

2 Supercalifragili Feat. Annalisa e Luca Di Stefano

3 Quando piove, diluvia

4 Beretta Feat. Boomdabash

5 Pericoloso Feat. Chadia Rodriguez

6 La mia Hit Feat. Max Pezzali

7 Siamesi Feat. Paola Turci

8 ReAle

9 Cristoforo Colombo Feat. Sergio Sylvestre

10 Fiesta! Feat. Il Cile

11 Cuore a lato Feat. Enrico Ruggeri

12 Per sempre nel’83 Feat. Il Pagante

13 RedNeck Feat. Jake La Furia

14 Il terzo spritz

15 Sarò Scemo

16 A me mi Feat. coro della scuola di musica Cluster Milano

17 Ostia Lido

18 Tutto tua madre

 

 

 

  • shares
  • Mail